La Toscana, terra di libertà, lancia il primo portale regionale Gay Friendly

Screen spash InToscana
Quando si dice il caso, scopro che il Lazio lancia il nuovo portale ufficiale sul turismo nel Lazio, per avere un termine di paragone navigo sul sito regionale che imho è il migliore in Italia, Turismo.InToscana.it, e scopro che la Toscana ha fatto outing, dichiarandosi Gay Friendly.


La Toscana, storicamente terra di libertà, apre questo canale dedicato al turismo lgbt ed è la prima Regione in Italia a compiere questa scelta. Non è un caso che sia così, e non è una scelta dettata unicamente da motivi economici. Il Rinascimento toscano fu un periodo di grande liberalità per i gay e le lesbiche toscane, ad iniziare dai “grandi” omosessuali che hanno segnato profondamente la storia dell’umanità. Tursimo.InToscana.

Nel concreto il sito permette di cercare eventi, spiagge, hotel e esercizi commerciali che si garantisce non operano alcuna discriminazione nei confronti di persone, in questo caso di turisti, di orientamento lgbt. Anzi, per chi lo desiderasse, è anche possibile effettuare la ricerca impostando la preferenza "Gay Only", o "Gay Owned". Insomma, una possibilità in più per organizzare la vacanza su misura in Toscana.

  • shares
  • Mail