Italia segreta, la cascata dei Capelli di Venere nel Cilento

Un angolo selvaggio nel cuore del Cilento. La cascata dei Capelli di Venere a Casaletto Spartano.

Ai margini meridionali del Parco nazionale del Cilento, nome ufficiale Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, in uno spettacolare paesaggio naturale e selvaggio, tra canyon rocciosi mozzafiato e trasparenti ruscelli d'acqua dolce, si trova la cascata dei Capelli di Venere.

Una cascata quieta e scintillante, un refrigerio per l'anima, ma anche per il corpo, visto che pare non siano pochi quelli che approfittino di questa doccia naturale per prendere un po' di fresco.

La cascata è al centro di una rete di sentieri rurali, un tempo utilizzati per i collegamenti tra i paesi e i borghi di quest'angolo incantato d'Italia. Nelle vicinanze un mulino e camminando sul pendio che sovrasta il corso d'acqua, un prato attrezzato per fare pic-nic.

A Casaletto Spartano, poco meno di 1.500 abitanti ai margini del parco. Appena fuori del paese, sulla provinciale 16, si parcheggia dopo il ponte che attraversa il rio Casaletto,e da lì una breve passeggiata per arrivare alla cascata dei Capelli di Venere.

Vedi anche le escursioni via mare alla Grotta dello Smeraldo sula costiera amalfitana e spiagge nascoste, la spiaggia e il fiordo di Furore.
Cascata Capelli di Venere

Foto Trismitril.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: