La Circumetnea, un'idea per ammirare l'Etna e un'altra Sicilia

Vedere l'Etna e i suoi paesaggi da un'altra angolazione, grazie al treno della Circumetnea.

Un viaggio fantastico immerso nella natura fra Randazzo e Bronte sulla ferrovia circumetnea.

Se non avete tempo per salire alla vetta dell'Etna, ci sono altre modi per ammirare il gigante siciliano, e uno di questi è quello di prendere il treno della Circumetnea.

La ferrovia lunga 110 km è una linea privata che gira intorno alla base del vulcano attraverso le terre fertili e antiche e nuove formazioni di lava. E' davvero uno di un viaggio natura o prendendo a prestito le parole di Edmondo de Amicis " La Circumetnea è il più bel viaggio circolare, che può essere fatto in sette ore sulla faccia della Terra."

Partendo da nord il giro può iniziare a Riposto o a Giarre, dove arrivano i treni "normali" di Trenitalia, a circa 30 minuti da Taormina; capolinea a Catania più a sud. Il paese più vicino alla vetta è Randazzo, un antico borgo medievale scuro, perché costruito interamente con la lava.

Il treno ha un sola vagone, che "sferraglia" su un percorso apparentemente impossibile, facendosi largo tra i resti di tante eruzioni vulcaniche. Visto dall'alto il treno ha l'aspetto di un giocattolo per bambini, complici anche le rotaie a scartamento ridotto che lo fanno apparire ancora più piccolo.

A seconda del tempo e della stagione, il viaggio può durare fino a 5 ore e passa attraverso uno scenario affascinante che cambia aspetto, dai paesaggi lunari vulcanici, alle piantagioni di pistacchi, ai meravigliosi agrumeti che vi invitano a fare una pausa. Se poi siete fortunati, c'è anche il caso di vedere il vulcano in azione!

Etna visto da Randazzo

Foto Wikimedia Commons.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail