Nel North Carolina una particolare statua di Gesù

La statua di Gesù Homeless che attira fedeli da tutto il mondo.

E' stata installata da poche settimane ma è già diventata una meta turistica e di pellegrinaggio per molti fedeli, oltre ad alimentare numerose polemiche. Si tratta di una statua di Gesù veramente particolare, completamente diversa da qualsiasi crocefisso che si trova solitamente in una chiesa.

Ci troviamo a Davidson, piccola città del North Carolina: qui la chiesa episcopale di St.Alban ha fatto installare una statua di Gesù nel centro della città. Cosa c'è di strano? Che questa statua raffigura Gesù come un homeless, un vagabondo accovacciato su una panchina, interamente avvolto e con il volto nascosto da una coperta.
L'opera,  realizzata in bronzo, è dello scultore Timothy P. Schmalz. è stata installata nel bel mezzo di un quartiere di lusso della città, suscitando lo sdegno dei ricchi abitanti e la curiosità di molti altri, turisti compresi. La figura di
Gesù è riconoscibile perchè dalla coperta fuoriescono i piedi, con i segni della crocefissione.

Ma i parroci non hanno alcuna intenzione di toglierla, convinti che questa statua dia maggiore autenticità alla chiesa, dando modo ai benestanti di ricordarsi e preoccuparsi per gli emarginati della società.
Davidson, città universitaria, è la prima città degli Stati Uniti ad installare la statua di Gesù Homeless, anche se l'Arcidiocesi di
Chicago e di Washington DC sembrano interessate anch'esse ad installarne l'opera dello scultore canadese nella loro città. L'installazione dovrebbe arrivare anche in Italia - polemiche e soldi permettendo - e andrebbe collocata lungo via della Conciliazione, il lungo viale che conduce alla Basilica di San Pietro. Un'opera toccante, ma anche un buon prodotto di marketing, perchè la statua attira molti visitatori, pronti a fare lunghe file per sedersi accanto al corpo di Cristo sulla panchina e pregare.

homeless

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

  • shares
  • Mail