Quando la vacanza è i-Tech

Dalle app ai Google Glass, oggi la vacanza è smart.

Le file alle agenzie di viaggi per prenotare un volo, le macchine fotografiche analogiche, belle sì, ma difficili da trasportare. E poi, le ore interminabili di viaggio, che per ammazzare il tempo potevi confidare in un libro, una rivista o al massimo il walk man e le guide del posto e le mappe difficili da piegare nel modo giusto. Vi sembra preistoria? Eppure si parla nemmeno di 20 anni fa, anche se guardando gli straordinari balzi fatti dalla tecnologia, sembra che siamo andati avanti nel tempo come in "Ritorno al Futuro".

La tecnologia ci pervade, a volte ci assale e ci assilla, ma è comunque entrata in moltissimi aspetti della nostra vita quotidiana. Anche nell'organizzazione di una vacanza, rendendola decisamente smart.
Un oggetto recentemente approdato in questo mondo sono i Google Glass: non soltanto utilizzati per riprendere e immortalare le immagini della vacanza ed ottenere ogni tipo di informazione necessaria, ma anche come strumento di identificazione in aeroporto. Allo scalo londinese di Heathrow, hostess e steward di Virgin Atlantic li indossano ormai da mesi per avviare e velocizzare le pratiche di check-in dei passeggeri della business class, oltre che per fornire informazioni utili e in tempo reale.
La compagnia spagnola Vueling, invece, da qualche giorno ha iniziato ad utilizzare lo SmartWatch 2 di Sony, che fornisce informazioni sulla carta d'imbarco e sul volo attraverso una app creata ad hoc.  Notizie così e il check-in online sembra già un procedimento antico (anche se non tutte le compagnie lo offrono come servizio), mentre molte compagnie si stanno aggiornando sulle modalità di utilizzare device mobile durante il volo.

Anche i social network si adeguano, trasformandosi in piattaforme online dove acquistare i biglietti: è il caso della olandese Klm, che ha lanciato un metodo di pagamento tramite Facebook e Twitter. E poi ci sono un'infinità di siti per il booking online di qualsiasi mezzo, dal treno all'aereo passando per il car sharing, dove puoi confrontare i prezzi di tutte le compagnie e scegliere il tuo posto a sedere (il più famoso è SeatGuru.com). Il resto, o quasi, lo farà tutto il vostro smartphone: foto, video, geolocalizzazione attraverso applicazioni di mappe, meteo, traduttori online, convertitori di moneta e altro. Molti di questi servizi si possono ottenere anche offline, quindi niente paura. E se viaggiate da soli, ci sono anche le applicazioni che vi permettono di scattare ottimi selfie,  autoscatti senza dover toccare lo schermo del telefono.

selfie

  • shares
  • Mail