Paese che vai, Paqua che trovi: in Inghilterra è Happy Easter


I ‘cugini’ anglicani sentono molto il significato religioso della Pasqua, tanto che le loro celebrazioni del Triduo pasquale sono molto partecipate. Tutto ha inizio il giovedì Santo con la ‘coena domini’ che è tradizionalmente dedicata agli anziani e ai poveri. I primi vengono aiutati dai più giovani per la lavanda dei piedi, ai secondi, al termine della celebrazione nell’abbazia di Westminster, a Londra, la regina regala borse piene di denaro offerte su vassoi d’argento.

Il venerdì Santo, per tenere lontano il fuoco dell’inferno, si mangiano dei dolcetti speciali che si chiamano ‘hot cross buns’: una specie di panino caldo alla frutta, uvetta e cannella sulla cui superficie viene disegnata una croce di glassa. Narra la leggenda che questi dolcetti erano preparati da una vedova ogni anno quando il figlio, marinaio, tornava dai suoi lunghi viaggi. Un giorno, però, questi non tornò più, inghiottito dall’oceano, ma la donna continuò fino alla propria morte a preparare ogni anno i dolcetti aspettando il ritorno del figlio.

Oggi, nel sito dove sorgeva la casa della donna, c’è un pub che si chiama, appunto, ‘The widow’s son’ (il figlio della vedova ndr) che nella settimana di Pasqua vende tante varietà di questi dolci, ma che soprattutto conserva la collezione completa di circa 200 buns preparati ogni anno dalla signora e dai diversi proprietari del luogo che ne continuarono la tradizione dopo la sua morte. Pare addirittura che questa collezione sia stata messa in salvo come cimelio prezioso durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

Un’altra tradizione legata alla Pasqua e beneaugurale, è quella di far rotolare delle uova colorate finché i gusci non sono tutti rotti. A dedicarvisi sono soprattutto i bambini e questa usanza nella città di Preston è proprio un’istituzione: si fa una vera e propria gara tra i campioni locali che si gioca sul prato. Non sono rare, inoltre, le ‘battaglie’ tra ragazzi per contendersi l’uovo di cioccolata o il dolce più buono e i concorsi in cui viene eletto il cestino di Pasqua fatto di giunchi più bello.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail