Paese che vai, Pasqua che trovi: in Spagna è Feliz Pascua


Singolare, ma le principali tradizioni che ancora oggi vengono seguite dalle famiglie spagnole in occasione della Pasqua traggono origine da Barcellona e in generale dalla Catalogna, sia per quanto riguarda l’aspetto rituale sia per quanto riguarda quello gastronomico, cioè cosa si porta in tavola.

Un momento fondamentale è proprio la domenica delle Palme, cioè oggi, in cui si ricorda l’ingresso di Gesù a Gerusalemme tra la folla osannante. Da tempo immemorabile questi rami vengono tagliati, intrecciati, conservati in luoghi bui e umidi e trattati con lo zolfo affinché mantengano il loro originale colore bianco. Questi vengono decorati da un rosario di zucchero e da dolci, vengono portati in chiesa dai bambini per essere benedetti e poi appesi alle porte delle case per tenere lontano gli spiriti maligni.

La domenica di Pasqua, invece, per la gioia di grandi e piccini, in tavola si porta una torta chiamata ‘Mona’ che viene regalato dal padrino al proprio figlioccio. È un dolce decorato con uova, piume e una piccola figura di cioccolato che rappresenta un personaggio caro ai più piccoli.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail