Paese che vai, Pasqua che trovi: in Francia è Joyeuses Paques


Ed eccoci qui, puntuali come sempre per raccontarvi le tradizioni che accompagnano in molti Paesi del mondo le feste più importanti dell’anno. Da oggi e per una decina di giorni scarsi ‘toccherà’ alla Pasqua. Cominciamo con la Francia dove, essendo una Paese di cultura cattolica, le tradizioni legate alla Paques sono molto antiche e legate alla religione.

Dal venerdì Santo e fino alla domenica in cui si celebra la Resurrezione di Cristo, per rispetto al lutto per la morte di Gesù le campane delle chiese restano mute. Ai bimbi si racconta che queste sono volate via a Roma; così la domenica mattina i bambini francesi escono per strada con il naso all’insù per ammirare il ritorno delle campane.

Nel frattempo i loro genitori nascondono le uova di cioccolato in casa o in giardino e per trovarle si giocherà una bella caccia al tesoro per tutta la giornata! Nel ’700 l’uovo più grande e più bello di ogni famiglia veniva offerto al re che poi lo affidava ai maestri dell’oreficeria per farlo decorare e trasformarlo così in gioiello. Anticamente, infine, il simbolo della Pasqua in Francia era la pianta del sambuco.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail