Il fermo costa -11% all'aeroporto di Trapani, che nel frattempo prova a tornare alla normalità

Panoramica di Trapani
Il fermo dei voli destinati al traffico civile è costato un bel -11,27% nel mese di marzo all'aeroporto di Trapani, primo dato negativo, per uno scalo che altrimenti dal 2006 ha solo visto dati positivi.

L'aeroporto sta però tornando alla normalità, grazie al graduale ripristino dei voli giornalieri concordati tra le autorità militari e l'ENAC.

E così, giorno dopo giorno, civili e militari si siedono intorno al tavolo, e contrattano i voli che possono atterrare in aeroporto, con effetti curiosi. Infatti l'ENAC è riuscita a strappare 1 volo in più nei giorni feriali, e 2 voli in più durante il fine settimana, quasi che durante il week-end, diminuissero esigenze operative legate alle attività in Libia; mah.

Foto | ChrisO.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: