Londra: i pub chiudono a causa della crisi economica

A quanto pare la crisi economica non ha colpito solo l'Italia: a Londra chiudono tre pub ogni giorno. Dobbiamo dire addio ai tradizionali locali inglesi? (nel video potete vedere una guida alternativa ai pub di Londra).

Siete mai andati in un pub inglese? Un vero pub inglese, intendo, di quelli che trovate a Londra e nei dintorni in generale? Ebbene, se ancora non lo avete fatto vi conviene affrettarvi perché pare che a Londra e in Inghilterra in generale chiudano i battenti almeno tre pub al giorno. Se vi state chiedendo come mai, ebbene, il motivo è uno solo: la maledetta crisi economica. In realtà il processo è cominciato qualche anno fa: si stima che dal 2008 già settemila pub in Inghilterra abbiano dovuto chiudere baracca e burattini. E' vero, in Gran Bretagna ce ne sono più di 60mila, tuttavia se continuiamo così fra un po' potremo dire addio ai pub inglesi.

La scure della crisi economica si abbatte sui pub inglesi


Pub inglese

A quanto sembra in Inghilterra è crollato il consumo della birra, tutta colpa della crisi economica. Per cercare di salvare i pub inglesi, il Governo ha cercato di intervenire consci che per gli inglesi i pub non sono solo un posto dove bere birra, ma sono un luogo di incontro e di aggregazione dopo il lavoro e via dicendo.

Grazie all'azione del Governo, ecco che l'Ivy House è salvo: è stato il primo pub ad entrare nell'Asset of Community Value, una legge che in pratica permette ai cittadini inglesi di comprare all'asta gli edifici da demolire che abbiano però un valore sociale nella vita della comunità. Di fatto in questo modo l'Ivy House è stata salvata dalla demolizione ed è diventato un pub cooperativo. Ma molti altri celebri locali non sono stati altrettanto fortunati: il Nags Head è stato demolito per far spazio a degli uffici, il The King of Bohemia è diventato un negozio di vestiti e il The Hare and Hounds è stato sostituito da appartamenti di lusso.

Non si tratta solamente della chiusura dei locali, il problema qui è che si tratta di locali che hanno scritto la storia dell'Inghilterra. Il guaio è che qui la minaccia arriva anche dalle imposte sugli alcolici, il meccanismo è semplice: se aumenti le tasse sugli alcolici, la birra costa di più ai rivenditori, i pub devono aumentare i prezzi, la gente se ne può permettere sempre di meno e il locale va in fallimento. Come risolvere questa situazione? Sembra un serpente che si morde la coda.

Foto | Fuchsto


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail