Giornate FAI di Primavera 2014: cosa vedere in Piemonte, da Torino a Cuneo

Ecco qualche consiglio su cosa andare a vedere in Piemonte durante le Giornate Fai di Primavera 2014, dal Museo delle Antichità di Torino (che potete vedere nel video) al Castello di Masino.

Siete pronti per le Giornate Fai di Primavera 2014? Questa 22esima edizione si terrà il 22 e il 23 marzo 2014 e saranno tantissimi i luoghi del Fai aperti per l'occasione. Dopo aver parlato dei luoghi Fai più interessanti aperti nelle Marche, ecco che oggi ci spostiamo in Piemonte. Vi avviso che in realtà i luoghi Fai aperti in Piemonte sono tantissimi, segnalarli tutti qui era impossibile, se volete conoscerli in toto vi conviene andare direttamente sul sito della Fai, anche perché lo stesso sito avvisa che ci potrebbero essere dei cambiamenti negli orari di apertura dell'ultimo minuto, quindi tenetelo sotto controllo.

Giornate FAI di Primavera 2014 in Piemonte: i luoghi da visitare


Castello di Masino

Il nostro viaggio alla scoperta delle Giornata FAI di Primavera in Piemonte comincia in provincia di Alessandria. Ad Acquiterme vi aspetta il Castello dei Paleologo, nei secoli trasformato anche in rifugio e carcere. Alessandria, invece, ci propone la sua Cittadella e la visita alla Chiesa del Beato Angelico, con tanto di Alza Bandiera in entrambi i giorni alle ore 9,30. Se siete più interessati ai musei, allora dovete recarvi a Casale Monferrato (se andate qui ricordatevi di comprare i krumiri locali, sono buonissimi) dove sarà aperto il Museo Civico: da non perdere assolutamente la Sala delle Lunette.

Spostiamoci ora in provincia di Biella, proprio a Biella vale la pena di visitare la Sinagoga di Biella Piazzo sita nel quartiere medievale. A Piedicavallo, invece, vi attende il Tempio Evangelico Valdese, mentre a Roasio abbiamo il Santuario di Santa Maria Assunta dei Cerniori. Tutte e tre le location fanno parte dell'itinerario i Luoghi del Sacro.

E' tempo di andare in provincia di Cuneo, a Bra troveremo aperta la Casa Natale del Santo Cottolengo e anche il Museo del Giocattolo, mentre a Manta dovete assolutamente andare a visitare il Castello della Manta dove nel salone baronale troverete il ciclo gotico Eroi ed Eroine. Pollenzo è invece la meta per gli aspiranti enologi, la Banca del Vino vi offrirà una visita guidata imperdibile.

Spostiamoci in provincia di Novara, a Carpignano Sesia vi proponiamo la visita al Ricetto, ovvero al Castello e al suo ingresso e anche non guasterebbe andare a dare un'occhiata al Vecchio Torchio. A Meina troverete la bellissima Villa Faraggiana progettata dall'architetto Busser, Mentre a Novara non dovrete mancare la visita alla Basilica di San Gaudenzio a croce latina e al suo campanile.

Transitiamo ora per la provincia di Torino. A Ivrea, sede delle storico Carnevale delle Arance, viene proposta una visita all'antico Anfiteatro Romano, mentre non dovete perdervi quella piccola chicca che è il Castello di Masino, a Masino per l'appunto. Rispetto al passato, adesso verranno aperti al pubblico anche i locali interrati, quindi preparatevi alla visita guidata fra antiche mura, torri e cantine. Tantissimi anche gli appuntamenti a Piossasco, ricordiamo le visite guidate all'antico Borgo di San Vito, cuore della città. E a Torino? Beh, saranno aperti sia il Museo delle Antichità che il Museo Storico della Reale Mutua.

Continuiamo il nostro viaggio in provincia di Verbano, Cusio e Ossola. A Domodossola sono previste visite guidate allo storico Borgo della Cultura, chiuse ovviamente durante le funzioni religiose, mentre a Loreglia saranno visitabili il Borgo e la Chiesa Parocchiale. Infine a Verbania non potete perdere la chiesa Madonna di Campagna, dichiarata monumento nazionale.

Il nostro tour finisce in provincia di Vercelli. A Buronzo da non perdere il Castello signorile, fortemente restaurato, mentre a Vercelli sarà aperto il Museo Leone e anche la famosa Sinagoga del Locarni.

Foto | Lucagalli


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail