La Settimana Santa 2014 in Puglia

Settimana Santa 2014 in Puglia, all'insegna della fede e delle tradizioni.

Processione della Desolata a Canosa di Puglia

La Settimana Santa, la settimana che va dalla Domenica delle Palme al Sabato Santo, i giorni in cui i Cristiani celebrano gli eventi legati agli ultimi giorni di Gesù, con il culmine nella sua passione, morte e resurrezione, nel 2014 cade tra il 13 e 19 aprile. Quindi con la possibilità di partecipare alle tradizionali feste, avendo il "tempo a favore".

Con l'avvertenza che le celebrazioni prendono tutta la settimana, e che la Puglia e bella tutta, segnalo qui alcuni degli eventi principali. Posto d'onore alla Desolata di Canosa, nella fotografia e nel video (2012).

Processione della Desolata a Canosa di Puglia


Alle 9:00 del mattino dalla chiesa dei Santi Francesco e Biagio, aprono il corteo numerosi bambini vestiti da angioletti, che recano tra le mani i simboli della Passione. Dietro di loro procede la statua del Cristo Morto ed è dietro questo simulacro che si avvia una moltitudine di donne vestite di nero, alcune scalze, con il volto coperto che urlano una particolare versione dello Stabat Mater.

Domenica delle Palme di Troia.


Troia realizza le sue tradizioni legate alla Settimana Santa a partire dalla Domenica delle Palme. Il 13 aprile, infatti, davanti alla chiesa Madonna della Matrice, dalle ore 15,00, si svolge la Passione Vivente.

Giovedì Santo di Grottaglie.


Il 17 aprile, giovedì Santo, la tradizione vuole che si visitino i Repositori, altari dedicati all’esaltazione dell’Eucarestia, noti anche come Sepolcri. In questa occasione i confratelli del Carmine, chiamati tradizionalmente “Bbubbli Bbubbli”, procedono scalzi e con il volto coperto all’adorazione dell’eucarestia nelle chiese principali della città.

Giovedì Santo di Pulsano


I protagonisti del Giovedì Santo, 17 aprile, sono i “Perduni”, confratelli del Purgatorio che, con il volto coperto, scalzi, impugnando il bordone con una mano e reggendo con l’altra la “troccola”, strumento in legno con manigliette in metallo, si recano “nazzicando”, ovvero procedendo dondolando a destra e a sinistra, ad adorare Gesù eucarestia.

Giovedì Santo di Francavilla Fontana


Il suono delle “trenule” accompagna i riti della Settimana Santa di Francavilla Fontana in ogni processione. Il Giovedì Santo, 17 aprile, prende avvio il pellegrinaggio dei “Pappamusci”. Dopo la messa in Coena Domini, i confratelli della chiesa del Carmine, incappucciati, scalzi e con un bastone in mano, procedono a coppie, visitando le chiese.

Venerdì Santo a Bitonto.


Il 18 aprile si celebra il Sacrificio di Cristo. Nella notte, alle 4:30, parte la processione dei Misteri. Otto immagini della Passione sfilano sulle spalle dei confratelli che vestono con il tipico “stifelio”, un frac lungo della tradizione inglese.

Venerdì Santo di Taranto.


l Venerdì Santo è il giorno in cui la tradizione prende vita. Alla mezzanotte del 18 aprile parte la processione dell’Addolorata dalla chiesa di San Domenico Maggiore. Il corteo è aperto dalla “troccola”, strumento in legno con maniglie metalliche, ed è caratterizzato dalla presenza di 14 poste, ovvero 14 coppie di confratelli che procedono scalzi lungo le vie.

Il Venerdì Santo di Bisceglie


Il Venerdì Santo, 18 aprile, prima di prepararsi agli eventi gioiosi del giorno di Pasqua, grande suggestione e forti emozioni suscita la prima processione della giornata. Alle 7,00 del mattino, la statua della Vergine Addolorata, con un pugnale nel petto, parte dalla Cattedrale.

Sabato Santo di Gallipoli.


È però protagonista della processione del Sabato Santo, 19 aprile, che la Desolata, alle ore 2,30, preceduta dai confratelli incappucciati di bianco, cerca l’urna dorata dove si trova la statua di Cristo Morto. La Madonna, seduta ai piedi della croce, viene accompagnata dal tamburo e dalla tromba fino a l momento suggestivo in cui, finalmente, la Madre può salutare per l’ultima volta il Figlio.

Sabato Santo di Ginosa


Il naturale palcoscenico della “Gravina” di Ginosa aiuta a riprodurre la storia del Cristo e della sua Passione, una tradizione che prende vita il Sabato di Passione, il Sabato santo nel centro storico alle ore 19,30

Pasqua a Ruvo di Puglia


A Ruvo, la Settimana Santa si conclude con l’evento gioioso della domenica di Pasqua; Gesù Risorto parte dalla chiesa di San Domenico alle ore 9,30 del mattino e durante il percorso scoppiano le Quarantane, fantocci simbolo della Quaresima ormai finita.

Vedi Settimana Santa in Puglia.
settimana santa canosa

Foto Wikimedia Commons.

  • shares
  • Mail