Lo Yosemite National Park diventa magico d'inverno

Quando andare a visitare lo Yosemite National Park negli Stati Uniti? E' sempre un buon momento, ma il parco diventa magico in inverno. Lo dice anche il ranger nel video!

Lo so, ormai siamo in primavera, siamo tutti proiettati per l'estate, ma non è mai troppo presto per cominciare a programmare le vacanze invernali. Ebbene sì, c'è chi preferisce andare in vacanza durante l'inverno o che è costretto a farlo, quindi se siete amanti delle bellezze naturali, dovete inserire sulla vostra lista viaggi assolutamente lo Yosemite National Park. Che è bello in qualsiasi stagione, su questo non si discute, ma d'inverno diventa veramente magico.

Lo Yosemite National Park d'inverno


Yosemite National Park

Beh, basterebbe anche solo guardare la foto per capire perché si dice che lo Yosemite National Park d'inverno diventi magico. Di solito quando si pensa di andare a visitare un parco nazionale, lo si fa d'estate, fra zanzare, moscerini e caldo soffocante. E invece c'è anche l'inverno. La scena è questa: state ammirando lo Yosemite National Park, la nebbiolina del fondovalle si solleva, illuminata dai primi raggi di sole e ai vostri occhi si rivelano in lontananza le cime delle montagne spolverate di neve. Tutto è silenzio, ma se tendete bene le orecchie potete sentire i cervi che rosicchiano le piante sopravvissute al freddo. Tutto intorno a voi gli alberi, ammantati di neve e decorati da arabeschi ghiacciati: non è un mondo di fiaba, è la realtà dello Yosemite National Park durante la stagione invernale.

Ken Burns, noto documentarista, da sempre innamorato dello Yosemite Park, ha dichiarato: "E' sempre un privilegio poterlo visitare. Alla fine, non è niente di meno che un grande testamento per il sogno americano". E non ha dubbi: "Yellowstone potrà anche avere la classifica di primo parco nazionale, ma tutto iniziò con lo Yosemite". Quest'anno si celebrano i 150 anni dello Yosemite National Park: nel 1864 il presidente Lincoln, fra una battaglia e l'altra, decise di affidare la Yosemite Valley e la Mariposa Grove (ricca di sequoie giganti della California) a funzionari statali, atto coraggioso e visionario che nel 1916 portò alla creazione del National Park Service.

I festeggiamenti per i 150 anni dello Yosemite National Park verranno celebrati con una serie di eventi: il culmine sarà la festa del 30 giugno, ma durante tutto l'anno si terranno festival e letture di poesie anche nelle comunità vicine (fra di essi ricordiamo le passeggiate Yosemite: Inspiring Generations Ranger; il Range of Light Film Festival; lo Yosemite Grant Act 150th Concert della Mariposa Symphony Orchestra; lo spettacolo Way Out West in 1864; la mostra Oakhurst Woodcarver's Rendezvous Celebrates Yosemite). Pensate che lo Yosemite National Park attira ogni anno qualcosa come 4 milioni di visitatori, ma tutti preferiscono percorrere i suoi sentieri durante la stagione calda.

Ma quali sono i vantaggi di ammirare lo Yosemite National Park d'inverno? Beh, di sicuro la solitudine e il silenzio, sottolineati dalle scogliere di granito ricoperte di ghiaccio, dalle sequoie torreggianti e dai fiumi scintillanti. Senza dimenticare la coltre di neve, che rende il parco una sorta di santuario naturale. Potrete passeggiare verso le Yosemite Falls sentendo solo lo scricchiolio delle vostre scarpe, stare in mezzo alle Tuolumne Meadows con solo il fischio del vento nelle orecchie, intravedere le cime innevate nei riflessi del Mirror Lake, passeggiare con le racchette da neve sotto la luce della luna piena.

Inoltre essendoci meno persone è possibile vedere in giro più animali, nonostante il fatto che molti di loro d'inverno siano in letargo. D'inverno la gente pensa che il parco sia chiuso, ma nulla è più lontano dalla realtà. D'inverno c'è sempre qualcosa da fare allo Yosemite National Park.

Via | Usatoday

Foto | Juanalbertogarciarivera

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail