Festa della Donna 2014: a Roma Le donne preferiscono le stelle

Volete festeggiare la Festa della Donna 2014 in modo un po' insolito dal solito? Che ne dite dell'appuntamento a Roma Le donne preferiscono le stelle all'Osservatorio Astronomico di Monte Porzio Catone?

Osservatorio astronomico Roma

Stanche di festeggiare l'8 marzo nel solito modo? Basta cenette con le amiche, intossicazioni da mimosa (ma non potevano scegliere un fiore con un odore migliore?), ormai sono cose scontate: che ne dite di una bella serata trascorsa all'Osservatorio Astronomico di Monte Porzio Catone a Roma? L'evento si intitola Le donne preferiscono le stelle e vi attenderà una serata ricca di discussioni e spunti di riflessione, in compagnia di alcune donne notevoli sia del passato che del presente. Andiamo dunque a scoprire il programma di questa serata speciale dedicata alla Festa della Donna 2014.

Festa della Donna 2014: tutti all'Osservatorio di Roma

Quest'anno Roma propone una serata all'Osservatorio Astronomico di Monte Porzio Catone (INAF, via Frascati 33) in occasione della Festa della Donna 2014, grazie all'evento Le donne preferiscono le stelle L'evento si terrà proprio sabato 8 marzo 20144, dalle ore 20.00 in poi: vi attende una serata speciale, dove non ci si limiterà a sterili festeggiamenti, ma dove ci si vuole confrontare con altre storie di donne e di universi, tutti al femminile.

Si parlerà di Ipazia, matematica, astronoma e filosofa del 350 d.C., di Raffaella, astrofisica e ricercatrice contemporanea, di Enrica, giornalista scientifica e di Licia Troisi, scrittrice fantasy e astronoma. Si potrà discutere di donne e di come da sempre hanno osservato le stelle nel corso dei secoli. O per dirla in altri termini, di dibatterà su come le donne si siano fatte largo nello Spazio, nella ricerca e nella divulgazione scientifica, sia nostrana che internazionale.

Una citazione dell'astrofisica Margherita Hack appare particolarmente adatta all'occasione: "Tutta la materia di cui siamo fatti noi l’hanno costruita le stelle, tutti gli elementi dall’idrogeno all’uranio sono stati fatti nelle reazioni nucleari che avvengono nelle supernove, cioè queste stelle molto più grosse del Sole che alla fine della loro vita esplodono e sparpagliano nello spazio il risultano di tutte le reazioni nucleari avvenute al loro interno. Per cui noi siamo veramente figli delle stelle".

Quindi se le donne sono figlie delle stelle, perché non passare la Festa della Donna osservando le stelle? Infatti nel corso della serata non solo si discuterà, ma si potrà gustare un ottimo aperitivo e approfittare dell'occasione per osservare il firmamento notturno con i telescopi (e speriamo che il cielo non sia nuvoloso).

Questo il programma della serata Le donne preferiscono le stelle:


  • ore 20.00: ingresso e cocktail di benvenuto
  • ore 20.30: inizia l'evento "Le donne preferiscono le stelle", ovvero una chiacchierata scientifica con interventi di R. Schneider, Ricercatrice dell'Osservatorio Astronomico di Roma, Licia Troisi, scrittrice fantasy e astrofisica e E.Battifoglia, Giornalista scientifico dell'Agenzia Ansa (ma non solo, sono previste parecchie altre ospiti)
  • a seguire: aperitivo e osservazioni astronomiche (ovviamente tutto dipenderà dalle condizioni meteo, speriamo in bene)

Per quanto riguarda la partecipazione all'evento Le donne preferiscono le stelle, la prenotazione è obbligatoria: potete fare il vostro ticket online direttamente sul sito https://webdiva2.oa-roma.inaf.it/index.php?option=com_content&view=article&id=140&Itemid=95, il costo del biglietto di ingresso è di 12 euro. Dal sito arriva poi l'avvertenza che la serata non è adatta ai bambini, però a richiesta si potrà usufruire di una visita alla mostra Astrolab. Inoltre l'aperitivo si svolgerà tutto all'interno e in caso di maltempo le osservazioni astronomiche verranno sostituite con una visita all'Astrolab per tutti.

Leggi anche: Roma Friendly Welcome, nuovo blog su Roma dedicato alla famiglia e I capolavori del Musée d’Orsay di Parigi in mostra al Vittoriano di Roma

Foto | MCastellani

  • shares
  • Mail