Doel, la città fantasma simbolo della street art

In Belgio, la città abbandonata dagli abitanti e ripopolata dai writers.


Amanti della street art, c'è un posto che vi aspetta. Si chiama Doel ed è una città completamente abbandonata, abitata solamente da disegni sui muri.

Doel si trova in Belgio, nella regione delle Fiandre, ed è famosa alle cronache per la centrale nucleare che ospita da diversi anni. In realtà, non è a causa di questo che si è trasformata in una città fantasma, ma perchè nel 2008 Doel è entrata a far parte di un progetto di demolizione dell'intero centro abitato per l'allargamento del porto di Anversa, progetto che ha costretto gli abitanti a lasciare le case.

Così, dal 2012, agli esseri umani hanno iniziato a sostituirsi i robot, animali giganti e strane figure e personaggi realizzati dai  writers, che hanno dipinto su ogni muro della città scritte, disegni e graffiti, rendendo Doel la città simbolo della street art.
L'idea di realizzare disegni su ogni mattone, su ogni tetto e finestra di Doel è un attacco ai politici locali e alla loro idea di demolire la città, un modo per dissuaderli dal progetto, anche perchè nel frattempo Doel è diventata meta turistica, attirando numerosi  turisti, artisti,  appassionati e semplici curiosi di visitare una città particolarissima che a breve, purtroppo, verrà buttata giù e diventi solo un colorato cumulo di macerie.

Se qualcuno lo considera vandalismo, quindi, dovrà ricredersi, perchè i murales di Doel sono la prova della potenza dell'arte e la dimostrazione che anche il più cupo degli ambienti, può diventare una tela colorata dove far fiorire la propria creatività.

  • shares
  • Mail