Governo Renzi: Dario Franceschini Ministro della Cultura e turismo

Dario Franceschini, già Ministro per i rapporti con il parlamento nel governo Letta, è il nuovo Ministro dei Beni e attività culturali e turismo del governo Renzi.


Ferrara, Fràra in dialetto ferrarese, 130.000 abitanti che vivono sulle sponde del Po di Volano, visse il suo periodo aureo nel basso medioevo e nel rinascimento, governanti gli Este, quando era un centro artistico di grande importanza italiana ed europea.

Dario Franceschini, ex ministro per i rapporti con il Parlamento del governo Letta, è il nuovo inquilino del Ministero per i Beni Culturali e del Turismo del nuovo Governo Renzi, che oggi va alla prova della fiducia in Senato.

Franceschini prende il posto di Massimo Bray, che ricorderemo soprattutto per la vicenda che ha portato all'acquisto della Reggia di Carditello, la seconda Reggia di Caserta (vedi una recensione di un giorno alla Reggia di Caserta e il bel borgo di Casertavecchia) da parte dello Stato Italiano per 11,5 miliardi di euro.

Franceschini, con i suoi 55 anni (ne compirà 56 il prossimo 19 ottobre) è uno dei componenti più "anziani" del nuovo Governo Letta, che si fa vanto di esser uno dei più "giovani" della Storia della Repubblica, oltre ad essere il primo in cui si è realizzata l'uguaglianza di genere.

E' nato a Ferrara, il che fa ben sperare, perché i ferraresi, oltre al saper ben vivere, qualcosa in tema di cultura e turismo la dovrebbero sapere (in questo momento nel bellissimo Palazzo dei Diamanti si può ammirare Matisse).

Per quello che ci interessa a noi di Travel, Franceschini dovrà lavorare anche con Muarizio Lupi, confermato come Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, che fin'ora non mi ha fatto impazzire (vedi alla voce piano Aeroporti Italiani).

Dario Franceschini
Foto Wikimedia Commons.

  • shares
  • Mail