L'artista che trasforma le spiagge in quadri

Andres Amador interviene con la sua arte ad abbellire ciò che la natura ci ha regalato. Incurante dell'im -permanenza delle sue opere


Le opere dell’artista Andres Amador, che cambiano la faccia delle spiagge, delle piccole baie, dalla coltre soffice e inviolata, ricordano, nello spirito, nell'apparizione magica e inspiegabile, quelle dei Crop Circles, i famosi cerchi del grano, immagini visibili dall’alto, che qualcuno crede siano opera di extraterresti o intelligenze superiori.

Così le opere di Andres Amador, artista americano di 42 anni, che però svela il suo lavoro, sembrano quasi nate da una mano invisibile, con una visione d'insieme, che abbia disegnato ghirigori e fiori effimeri, sulle spiagge.

Sì, alzi la mano chi non ha mai scritto una dichiarazione d’amore, disegnato un sorriso o una faccia, sulla superficie della sabbia, immagini che vanno via col tempo, come nella canzone di Franco IV e Franco I: ho scritto t’amo sulla sabbia e il vento a poco a poco se l’è portato via? Tanto lavoro – Andres prepara prima un bozzetto sulla carta - che può essere cancellato con un soffio e con un’ondata. Forse è questo il valore di queste opere d’arte: la loro im -permanenza.

Per realizzare i suoi giganteschi lavori, Andres cerca sul browser Google hearts porzioni abbastanza ampie di litorale da poter abbellire, lavora pazientemente, con l’aiuto della natura, della bassa marea e della luna piena, tutto concorre affinché compaia, solo attraverso il suo rastrello e la sua fantasia, un quadro perfetto, fuso con l’ambiente, realizzato calcolando quando la marea si alzerà e farà scomparire il disegno per sempre.

Se volete ammirare dal vivo le opere di Andres Amador dovete andar per le spiagge di San Francisco o della California, potrà capitarvi di incontrarlo, una notte di luna piena, pronto a mettersi a lavorare con il suo rastrello, quello che usa per disegnare sulla sabbia, come molti usano il pennello sulla tela.
(Foto www.andresamadorarts.com)
blogger-image--409937070

  • shares
  • Mail