8 cose da fare prima di cominciare ad usare una camera d'albergo

Ecco un'utile guida che vi spiega le otto cose da fare prima di prendere possesso di una camera d'albergo: seguite questi otto consigli prima di fare qualsiasi cosa nella vostra stanza d'hotel (e guardate nel video cosa si trova sul letto utilizzando l'apposita lampada).

Lo so benissimo: quando finalmente si riesce ad avere in mano quella benedetta chiave della stanza d'albergo tanto agognata, l'unica cosa a cui si riesce a pensare è entrare, levarsi le scarpe, lanciarsi sul letto e dormire per qualche ora (magari dopo aver fatto una necessaria capatina in bagno). Eppure dobbiamo resistere: anche se abbiamo viaggiato per ore e ore, siamo stanchissimi, sporchi, sudati, non ci reggiamo in piedi, per la nostra salute e il nostro benessere, dobbiamo fare queste otto cose prima di poterci adagiare sul letto (beh, magari qualcuna di esse è un po' esagerata, ma meglio un eccesso di prudenza che una carenza).

Consigli su cosa fare prima di usare una camera d'albergo


Camera albergo

Cominciamo con una cosa potenzialmente disgustosa, che non vi auguro mai. Controllate come prima cosa che il letto sia esente da cimici. Guardate il materasso sotto le lenzuola, sollevate il cuscino, aprite la fodera del cuscino, guardate la rete e la testiera: se vedete delle piccole macchie marroni sospette, è probabile che si tratti di cimici. Sono difficili da vedere, di giorno si nascondono e scappano quando sentono rumore, ma si lasciano alle spalle queste macchie marroni residuo della digestione del sangue del precedente ospite. E già che ci siete controllate che il bagno non sia infestato dagli scarafaggi.

Normalmente la camera viene pulita, ma di solito coloro che si occupano delle pulizie lavano il bagno, non si mettono certo a ripulire l'interruttore della corrente, i telecomandi della televisione o le maniglie delle porte. Per sicurezza, dategli una passata con un buon antibatterico, magari proprio quell'Amuchina da viaggio che vi stavate portando dietro in borsa.

Controllate di essere veramente soli nella camera: qualche malintenzionato potrebbe nascondersi sotto al letto o nell'armadio. O peggio: a quanto pare una ricerca ha messo in evidenza come molti clienti di hotel, sentendo pervenire un odore terribile da sotto il letto abbiano scoperto il cadavere di un precedente inquilino dimenticato qui sotto.

Controllate che i termostati che regolano la temperatura della stanza funzionino veramente. Magari appena entrati potreste trovarvi bene, ma considerate che durante la notte potrete avere troppo freddo o troppo caldo. E se il termosifone o il condizionatore non funzionano, di notte ve li scordate gli addetti alla manutenzione. In verità spesso te li scordi anche di giorno, mai visto nessuno che fosse salito a riparare il termostato, ma questo è un altro discorso.

Ricordatevi di eliminare il copriletto. Mentre le lenzuola vengono regolarmente lavate, a quanto sembra il copriletto o il piumone ben che vada vengono lavati un paio di volte l'anno. Quindi di fatto non sono mai puliti, per quanto possono sembrarlo (pare che i gestori si giustifichino col fatto che sono più difficili da lavare...). Quindi meglio toglierli.

Qualche cliente buontempone si diverte (o a volte semplicemente si dimentica) di aver impostato la sveglia nella camera alle 4 del mattino. Questo significa che mentre voi siete beatamente nelle braccia di Morfeo, ecco che la sveglia suona inopportunamente prima dell'alba: se volete essere sicuri di non essere disturbati e non sapete come impostare la radiosveglia in dotazione ad alcune camere, semplicemente staccatela dalla corrente. Personalmente uso sempre e solo la sveglia del mio cellulare, deliziando i vicini alternativamente con la Marcia Imperiale di Star Wars o con la colonna sonora di Game of Thrones.

Se non volete essere disturbati, ricordatevi di appendere il cartello Do not disturb alla porta, onde evitare di stare ancora ronfando e di vedersi precipitare in camera la cameriera munita di spazzole o spazzoloni. Cosa che non mi è mai capitata perché di solito mi alzo e me ne vado prima che il servizio di pulizia arrivi in stanza.

Infine familiarizzate e studiate le vie di fuga riportate nella mappa anti incendio: è improbabile che vi capiti una sfortuna simile, ma non si sa mai.

Via | Smartertravel

Foto | Jason Veemin

  • shares
  • Mail