I magistrati salgono sulla Costa Concordia all'Isola del Giglio


Gennaio 2014 - All'Isola del Giglio, davanti alle coste della Maremma toscana, mentre continuano i lavori per il recupero del relitto della Costa Concordia, i magistrati per la prima volta sono saliti sul relitto.

Gennaio 2014 - i lavori di recupero della Costa Concordia all'Isola del Giglio

Ieri, per la prima volta dal fatale incidente del 2012, una delegazione di magistrati, avvocati e periti è riuscita a salire a bordo della Costa Concordia per raccogliere nuove prove, per il processo che si sta svolgendo a Grosseto, processo che vede nelle parti dell'accusato l'ex comandante Francesco Schettino.

Tra le aree che saranno oggetto dell'ispezione il ponte della nave, gli ascensori di bordo e il generatore di emergenza che non ha funzionato nella notte dell'incidente.

Ai fini del processo, è stata una giornata importante, perché fin'ora tutto il dibattimento in tribunale si era basato su prove documentali e su delle ricostruzioni virtuali. Questa volta le parti coinvolte, e i tecnici peritali, hanno potuto verificare de visu la nave naufragata il 13 gennaio 2012. Più di due anni fa.

Vedi anche Costa Concordia: Salvagente arriva in Sardegna. Ritrovato dopo 22 mesi a Caprera!, Processo Concordia, Alberto Fiorito: "Inchino era routine. Schettino? Una testa di min...", e Processo Concordia. L'ufficiale Ambrosio: «Schettino era distratto».

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail