I tesori rubati e ritrovati in mostra al Palazzo del Quirinale a Roma

Tesori rubati e ritrovati, ora anche esposti al palazzo di Quirinale a Roma. Grazie di cuore ai Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale.

Sala Corazzieri al Qurinale

Grazie di cuore ai Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale. Grazie per il lavoro che continuano a svolgere a protezione del nostro enorme Patrimonio Culturale, che continua ad essere preso di mira dai trafficanti d'arte, che ci rubano uno dei principali motivi d'orgoglio dell'essere italiani. La nostra Storia, la nostra Cultura, la nostra Arte.

"La memoria ritrovata - Tesori recuperati dall'Arma dei Carabinieri" è il titolo di questo evento, che "andrà in onda" nella splendida cornice del Palazzo del Quirinale a Roma, da domani e fino al 16 marzo.

Oltre 100 i capolavori recuperati ed esposti, che illustrano più di due millenni della storia d'Italia. Un tesoro che pochi altri paesi al mondo possono vantare, un tesoro da conoscere e mettere a frutto (speriamo), per provare a far ripartire la nostra economia, dai nostri punti di forza; cultura e territorio.

Il Croceastile del 1442 rubato dalla Chiesa di S. Ippolito a Bardonecchia, il Vaso di Andromeda, 23 urne funerarie etrusche, tutte appartenenti alla famiglia aristocratica dei Cacni, il Tesoro di Loreto, tutto in oro e coralli, la testa in marmo dell’Imperatore Tiberio da Anacapri, la Veduta del Pantheon pittura opera di Paolo Panini, il Trittico della Vergine con bambino rubato, una serie di anfore attiche con raffigurazioni di Dioniso, Ermes, Atena, tanto per dare l'idea della vastità ed importanza delle opere recuperate.

Sarà anche l'occasione per visitare alcune tra le più belle sale del palazzo del Quirinale, tra le quali le due sale della Galleria di Alessandro VII Chigi, tornate al loro antico splendore dopo la riscoperta delle pitture di Pietro da Cortona.

Foto Wikimedia Commons.

  • shares
  • Mail