Boeing 747 della KLM danneggia 17 auto mentre atterra a Sint Maarten

Martedì scorso un Boeing 747 della KLM ha danneggiato 17 auto mentre atterrava sull'isola caraibica di Sint Maarten.

Boeing KLM a Sint Maarten

L'aeroporto internazionale Princess Juliana di Sint Maarten ai Caraibi ha rinverdito la prorpia reputazione di pericolosità martedì scorso, quando un aereo della KLM ha danneggiato almeno 17 veicoli parcheggiati lungo il confine tra spiaggia e pista di atterraggio.

Contrariamente a quanto si potrebbero pensare, conoscendo lo "spettacolo" dei bagnanti fatti volare via dai motori dei jet in partenza, questa volta l'incidente si è verificato durante la fase di atterraggio del volo 785 proveniente da Schiphol, pieno zeppo di turisti olandesi pronti per fare vacanza ai Caraibi (beati loro).

Secondo le ricostruzioni, è stata la pressione proveniente dai motori del Boeing 747 a causare lo scoppio dei parabrezza e dei finestrini dei veicoli parcheggiati tra spiaggia e pista di atterraggio. Jet blast con termine tecnico, e imprevidenza dico io. Nessun danno all'aereo (ovviamente).

L'aeroporto di Sint. Maarten è una delle principali attrazione dell'isola caraibica, per la posizione della pista di atterraggio, che si trova appena fuori Maho Beach, dove i turisti si affollano, per fare un bagno, per l'emozione di stare sotto gli aerei che atterrano, e per essere spazzati via dai motori degli aerei in partenza.

Leggi anche Saint Martin-Sint Maarten: dove la Francia incontrano i Paesi Bassi, gli aeroporti più pericolosi del mondo, Saba nelle Antille Olandesi e a Sint Marteen si compra con l'euro. Sotto il video di un atterraggio di qualche anno fa.

Per le dinamiche dell'incidente, leggi anche il commento al post di mcgyver79.

Foto Wikimedia Commons.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: