Le date del Carnevale di Colonia 2014, il più famoso di Germania

Le date del giovedì e del martedì grasso del 2014 sono le stesse in tutto il mondo, ma per il Carnevale di Colonia la data veramente importante è quella del Weiberfastnacht.

Carnevale di Colonia 2014

Dai, non vi faccio aspettare. Nel 2014 il Weiberfastnacht, il giorno del Carnevale delle donne, cadrà il 27 febbraio. Il giorno durante il quale, gruppi di donne percorrono in lungo e largo la città, forbici alla mano, e il permesso di tagliare le cravatte degli uomini.

Uomini, che bel lontani dal nascondersi, fanno bella mostra di "orrende cravatte", buone solo per essere tagliate, pronti per attaccare bottone con le "cacciatrici". Per cui vi una buona idea, è quella di portare con se, più di una cravatta da imolare al carnevale.

Come una scatola cinese, il carnevale di Colonia è fatto di tante feste, iniziando dal Carnevale delle donne (giovedì grasso 16 febbraio), quando torme di donne di tutte le età, si impossessano delle strade della città andando a caccia di cravatte (portatevene di vecchie, è meglio…), quelle organizzate nei pub e discoteche il sabato sera (18 febbraio), la parata della domenica, la parata delle rose del lunedì (Rosenmontag), aperta a tutti quanti (si arriva anche ad oltre 1 milione e mezzo di partecipanti), e l’ultima arrivata, la parata dei fantasmi (sabato pomeriggio).

E se avete peccato dovete aspettare il martedì quando tutte le vostre cattive azioni verranno dimenticate, bruciate insieme al Nubbel, un sorta di pupazzo di paglia simbolo del carnevale, in diverse parti della città (provate alla Agneskirche), tra grandi bevute, canzoni, lamenti per il carnevale che se ne va, ed arrivederci per il prossimo anno.

Quindi ricapitoliamo; Weiberfastnacht (che è anche giovedì grasso) il 27 febbraio, 3 marzo il Rosenmontag, 4 marzo il martedì grasso, per finire con la consolazione del mercoledì delle ceneri, il 5 marzo. Tanti eventi, gratuiti e a pagamento, questi per tutte le tasche.

Fotogallery (2012) del Carnevale di Colonia.
Foto | Marco Verch.

  • shares
  • Mail