Paese che vai, Natale che trovi: in Canada è Merry Christmas, ma anche Joyeux Noël


Anche in Canada come gli Stati Uniti, vista l’estensione del Paese e la sua multiculturalità, le tradizioni natalizie sono molte e composite, perciò ci limiteremo a parlare di quelle più diffuse e comuni a tutti, tanto da poterle definire ‘canadesi doc’.

Il pomeriggio della vigilia, ad esempio, nelle chiese si svolgono le veglie natalizie dedicate ai bambini, che non riescono a stare svegli fino a tardi e dopo ci si augura Buon Natale tutti insieme con una merenda a base di Christmas cake.

Prima di arrivare al 24, però, i bambini sono i grandi protagonisti del mese di dicembre, perché sono loro ad addobbare la casa con corone di alloro, luci colorate e il tradizionale albero di Natale… naturalmente aiutati da mamma e papà! In campagna, poi, molti sfruttano gli abeti in esterna e preferiscono addobbare gli alberi del giardino o per la strada.

Poi c’è il rito della scrittura della letterina a Santa Klaus e quello di appendere le calze al camino (qua tutti ce l’hanno) sperando che la Notte di Natale questi le riempia di caramelle o cioccolatini. Da qualche parte i bambini, inoltre, vanno di casa in casa ad allietare con i canti natalizi, ricevendo in cambio dolcetti, spiccioli o qualcosa di caldo da bere.

La tavola del Natale, infine, in Canada è sempre molto ricca, ma il piatto della tradizione è sicuramente il tacchino ripieno servito con la salsa ai mirtilli e accompagnato da patate, ma ci sono alcuni che, invece, prediligono l’anatra arrosto.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail