L'influenza dei social media sulle decisioni di viaggio

social media
Anche se l'indagine della MASMI, una società internazionale di mercato, era mirata ad un panel composto da potenziali turisti russi, l'ho trovata comunque interessante ed applicabile a tutto il popolo di internet (anche se poi non posso supportare razionalmente questa affermazione). Comunque, secondo quest'indagine, le reali decisioni di acquisto legate al settore turistico (pacchetti viaggio, trasporto, alloggi etc..) sono profondamente influenzate dai social media, che riescono a sovvertire le campagne promozionali condotte via web.

Il caso è quello di Cipro che, se viene considerata tra le potenziali destinazioni da tanti turisti russi, per l'esattezza la 9° destinazione tra le 24 proposte, alla fine risulta essere solo la 23° tra quelle effettivamente raggiunte. Cosa è successo tra il momento in cui il mio amico Ivan sognava di prendere il sole sulle spiagge cipriote, e quello in cui ha acquistato il biglietto aereo per Antalia?

E' successo che Ivan si è fatto un giro sul web, leggendo recensioni su Tripadvisor, chiedendo ad amici reali e virtuali, scorrendo e approfondendo le esperienze di viaggio, di quanti prima di lui sono stati a Cipro (dico Cipro solo perchè si trattava del casus belli), scoprendo magari che il paradiso dei pubblicitari, in realtà era l'inferno dei turisti. E allora, forse è meglio fidarsi di chi mi da la propria opinione, senza avere alcun interesse nelle mie decisioni.

Screen shot | Mark Smith.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: