Crociera in Siberia: il nuovo must per visitare la Russia

Volete visitare la Russia? Vi piacciono le crociere? Allora unite l'utile al dilettevole con la nuova meta preferita dalle crociere: la Siberia. Ma non farà un tantino freddo?

Siberia  crociera

Precisiamo subito: nel mio immaginario crociera è sinonimo di "viaggio per nave in luoghi caldi e soleggiati". Tuttavia bisogna evolversi e anche le classiche destinazioni viaggio lasciano posto a nuovi trend, per quanto bizzarri possano apparirci. Dovete sapere che il nuovo must per visitare la Russia è uno solo: la crociera in Siberia.

La Siberia, infatti, sta rapidamente diventando la nuova meta prediletta per quanto riguarda le crociere. A patto, ovviamente, di procurarsi un bel giaccone caldo e dei calzettoni di lana. Lo so, le navi da crociera sono riscaldate, ma qualche escursione sul ponte o a terra la dovremo pur fare, no?

Perché andare in crociera in Siberia?

La qual cosa me la sto chiedendo pure io. Di sicuro ha il suo fascino, ma se patite il freddo come la sottoscritta allora forse è meglio cambiare destinazione. Se invece bramate la neve, il ghiaccio, il freddo, allora potrete far morire di invidia i vostri amici con la crociera in Siberia. E pensare che un tempo la Siberia voleva dire esilio in Russia, adesso diventa invece una delle mete viaggio più ambite.

A lanciare la moda della crociera in Siberia è stata la nave Hanseatic della Hapag-Lloyd Cruises: 184 passeggeri, vi porterà a visitare la remota regione russa, due le partenze previste per il 2014. Il primo viaggio parte da Shangai e arriva a Otaru, in Giappone: si tratterà di 17 giorni di navigazione, compresi dal 10 al 27 maggio 2014.

La nave toccherà la regione di Primorye, inaccessibile agli stranieri sin dal 1991. In quest'area ci sono tantissime cose da vedere, soprattutto se amate i viaggi all'insegna della natura: riserve naturali, isolotti e una flora autoctona unica sono garantiti. In Siberia sono previste più di 10 fermate, compresi piccoli avamposti dal sapore tipico e anche la vivace città portuale di Vladivostock, quella famosa della Transiberiana per intenderci. Inoltre ai passeggeri verrà anche offerta l'opportunità di fare un giro lungo il fiume Samarga. La nave dovrebbe anche visitare le città di Pusan, nella Corea del Sud e Rishiri, in Giappone. Passiamo ora alla nota dolente, il costo di questa crociera è di 9.360 dollari a persona, pari a quasi 6850 euro (il prezzo è da intendersi solo per la crociera, tutti gli extra sono fuori).

Se siete invece interessati alla seconda partenza, vi presento il viaggio Wrangell Island: 18 giorni per un viaggio di andata e ritorno da Nome, in Alaska, dal 28 luglio al 15 agosto 2013. Durante il percorso in nave si attraverserà anche il Chukchi Sea, anche questa zona russa proibita per decenni. Non potete assolutamente perdervi Wrangell, il sito naturale più settentrionale a cui sia stato conferito lo status di patrimonio mondiale dell'Unesco: qui preparate la macchina fotografica, mettetele un cappottino se necessario, vi aspettano orsi polari, trichechi, foche e balene. Altra regione toccata è la Kolyuchinskaya Bay, patria incontrastata del bird-watching, uno dei pochi posti dove vedere la rarissima strolaga gialla (Gavia adamsii).

Qui purtroppo il costo sale di parecchio, si parla di 11.280 dollari a persona per la sola crociera, pari a circa 8254 euro.

Leggi anche: come passare l'inverno a Norilsk in Siberia e la famosa miniera di diamanti in Siberia.

Via | Usatoday

Foto | Rapidtravelchai

  • shares
  • Mail