Il sogno della mia vita, appendere una mia opera al Maxxi di Roma

Maxxi RomaIl sogno della mia vita, appendere una mia opera al Maxxi di Roma, è questo che deve aver spinto Luan Scaringella, un quarantatreenne designer, pittore e scenografo romano, ad entrare nottetempo al Maxxi di Roma, non per sottrarre un'opera al museo, ma per appendervi una sua composizione, dal titolo alquanto provocatorio: Orgasmo Spray.

Un sogno, ed anche una provocazione, visto che a denunciare il fatto è stato lo stesso artista, che in questo modo sicuramente è riuscito ad attirare l'attenzione dei media. Ed è lo stesso motivo, aver ottenuto le luci della ribalta, per cui le reazioni ufficiali dei responsabili del Maxxi, tutto sommato, sono state positive ("Il fatto che ci sia voglia di entrare in questo museo e di partecipare ci fa piacere", "Una performance piacevole e arguta, visto che è la prima volta che si verifica"), con l'unica preoccupazione che Luan non abbia aperto la strada ad nuova "moda"; appendere senza permesso le proprie opere nei musei più famosi (adesso aspetto che al Louvre).

Foto | paolofefe.

  • shares
  • Mail