Giappone: i Rail e Air Pass

Lo Shinkansen

Chi ha intenzione di visitare il Giappone conoscerà sicuramente il Japan Rail Pass: il modo migliore per sfruttare la rete di trasporti su rotaia giapponese che copre quasi tutto il territorio nazionale. Per fare un esempio banale, il costo del pass con validità 7 giorni viene ammortizzato quasi interamente già considerando un solo viaggio Tokyo - Kyoto a/r a bordo dei famosissimi bullet train , o Shinkansen, i treni ad alta velocità.

Molte meno persone conoscono gli Air Pass: che io sappia ce ne sono quattro, con caratteristiche differenti per costi e possibilità ma tutti molto convenienti. Il più utilizzato è probabilmente l'Oneworld Yokoso Visit Japan Pass, ma ci sono anche il JAL Welcome To Japan Fare, lo Star Alliance Japan Airpass e l'ANA Visit Japan Fare. Sarebbe impossibile riassumere tutte le differenze in un unico post (per questo vi rimando ai link qui sopra), quindi mi limito a riassumere i benefici: in tutti i casi stiamo parlando di una sorta di carnet prepagato validi per un numero di voli che va da 1 a 5 a "prezzo fisso" (che oscilla da 10.000 a 13.000 yen in base al pass scelto, al cambio attuale 90 - 115 euro circa) e che permette quindi di volare all'interno del territorio giapponese a prezzi molto convenienti.

La scelta del pass "giusto" deve tener conto principalmente di due fattori: la compagnia aerea che si utilizzerà per arrivare in Giappone (ogni pass è "legato" a determinate compagnie) e i giorni di "blackout", in altre parole giorni in cui il pass non è valido. Bisogna inoltre sapere che i pass vanno acquistati prima dell'arrivo in Giappone, non è infatti possibile comprarli una volta a destinazione. Un'opportunità quindi da studiare con calma, ma molto vantaggiosa dal punto di vista economico: basti pensare ad un volo Tokyo - Okinawa, che con il pass viene a costare circa dai 180 ai 230 euro a/r, contro i circa 800 di un volo acquistato "normalmente".

Foto | OiMax

  • shares
  • Mail