Gli eventi di Parigi per celebrare Claude Monet


Correva l'anno 1840 quando, a Parigi, nasceva colui che sarebbe diventato uno dei più grandi maestri dell'impressionismo: Claude Monet. Sono passati 170 anni e la capitale francese si prepara a celebrare il sommo pittore con tutti gli onori.

E soprattutto con un accostamento tra le sue ultime opere, quelle realizzate tra il 1840 e il 1926, e i quadri di autori astratti del secondo dopoguerra come Mark Rothko, Jackson Pollock, Joan Mitchell, Sam Francis o Maria Elena Viera: il titolo dell'esposizione che rimarrà aperta al pubblico fino al 26 settembre al museo Marmottan di Parigi è infatti Monet et l'abstraction.

Per celebrare i 30 anni dall'inaugurazione del giardino di Giverny, secondo sito più visitato in Normandia dopo il Mont Saint-Michel, e i 170 di Monet, è in preparazione una vasta retrospettiva che raccoglierà al Grand Palais di Parigi (dal 22 settembre) 200 opere del padre dell'impressionismo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail