Cosa vedere a L'Aia, la pinacoteca reale Mauritshuis

pinacotecarealel'aia

Qualche giorno fa, vi avevo parlato del museo di Escher a L'Aia e di quanto ne fossi rimasto ammaliato dopo una visita, consigliando caldamente di andarci. Ecco che aggiungo un'altra buona ragione per fare un salto nei Paesi Bassi e in quel de L'Aia, il Mauritshuis, ovvero la Pinacoteca Reale.

Qui non c'è solo una sfilza di nomi altisonanti del Secolo d'Oro della pittura olandese, da Vermeer a Steen a Rembrandt ma è anche la quantità di opere esposte a far la differenza. Le stanze della Pinacoteca sono letteralmente zeppe di quadri, da perderci ore per ogni singola parete.

Potete trovare il celebre dipinto 'La ragazza con l'orecchino di perla', di Vermeer, 'La lezione di anatomia' di Rembrandt e ancora Rogier van der Weyden con la 'Deposizione di Cristo' o il 'Paradiso terrestre', capolavoro di Rubens.

Il Mauritshuis è centralissimo, dalla stazione ferroviaria si raggiunge a piedi, ci sono anche diverse linee di tram che fermano davanti. I costi sono più che ragionevoli, 10,5 euro per gli adulti e i ragazzi, sino a 18 anni, non pagano. Per una visita completa occorre un'intera giornata, per una toccata e fuga, non meno di una mattinata. Ad alto rischio sindrome di Stendhal, garantito.

Foto: Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: