Una notte al Lloyd Hotel di Amsterdam

lloyd hotel amsterdam, in 8 in un letto

Ve ne avevamo parlato qualche tempo fa ma dopo aver avuto la fortuna di passarci una notte, grazie agli amici dell'ente del turismo olandese, ho pensato bene di portarvi la mia testimonianza.

Chiariamoci subito, il Lloyd Hotel di Amsterdam non si distingue né per il lusso sfrenato né tantomeno per il rapproto qualità-prezzo. Le 117 camere oscillano dai 80 ai 350 euro, in base alla categoria attribuita da 1 a 5 stelle, passando da stanze minuscole con il bagno in comune in corridoio, ad altre enormi, articolate su due piani, con tanto di letto a otto piazze piuttosto che un pianoforte a coda o un altalena posizionata in mezzo alla camera. Quindi, se avete a disposizione pochi giorni, per visitare e vivere la capitale olandese e vi interessa avere giusto un letto caldo e un tetto sopra la testa, potete trovare soluzioni ben più economiche e spendere i vostri soldi diversamente.

Assodato questo, quanto distingue il Lloyd però, è l'assoulta ricercatezza negli arredi. Una vera miniera d'oro per gli amanti del desing e architettura d'interni. Le camere sono tutte diverse l'una dall'altra e ricche di stravanganze d'ogni sorta, come quelle menzionate sopra o altre, dove potete trovare una vasca da bagno posizionata davanti al letto o un bagno con le piastrelle originali, anni '20. Gli arredamenti sono stati curati da grandi nomi del desing olandese, su tutti Joep van Lieshout e, da quando nel 2004 il Lloyd ha iniziato ad ospitare l'ambasciata culturale, hanno trovato spazio per le proprie esposizioni anche giovani leve.

Non si tratta quindi di un semplice albergo, quanto più di un luogo di incontro per artisti, una piccola Mecca per tutti i cultori delle nuove frontiere del desing, un posto dove confrontarsi, dar mostra del proprio talento, scambiarsi informazioni, consigli e contatti.

Lloyd hotel Amsterdam
Lloyd hotel Amsterdam Lloyd hotel Amsterdam Lloyd hotel Amsterdam Lloyd hotel Amsterdam

  • shares
  • Mail