I segreti della cucina ceca

pragueristora

Vi abbiamo parlato molto ultimamente di Praga e della Repubblica Ceca. Non c'è da stupirsi, il fascino che esercita il Paese sugli italiani è indubbio e in costante crescita, sotto molti aspetti, uno dei quali ancora forse da scoprire è la cucina. Recentemente ho avuto la fortuna, grazie ad un amico dell'Ente della Repubblica Ceca, di fare una cena a base di prodotti tipici.

Occorre essere delle buone forchette ma c'è da leccarsi letteralmente i baffi, soprattutto per gli amanti dei piatti 'forti' e rigorosamente a base di carne. Qualche esempio? Provate il vepro knedlo zelo, ovvero un arrosto di maiale insaporito con crauti e canderli. O meglio ancora il svickova filetto di manzo in salsa di verdure e panna. Per i più temerari c'è un piatto tipico della Moravia che risponde al nome di kyselo che letteralmente si traduce come 'passerotto moravo' ma in realtà è uno speziato e gustoso spezzatino di maiale.

Con un po' di pazienza e amore per la tavola, si può scoprire una cucina ricca e gustosa che non fa rimpiangere, almeno per qualche tempo, un piatto di spaghetti. Se siete prossimi alla partenza per la Repubblica Ceca, date un occhio qua. Troverete una lista di ristoranti marchiati Czech Specials che propongono solo menù tradizionali. Inoltre a Praga, dal 28 al 30 maggio si tiene il Prague Food Festival, una tre giorni all'insegna del buon cibo. E per chi volesse 'importare' qualche nozione di cucina ceca, prendete in considerazione l'opportunità di fare dei corsi in loco. Ecco qualche esempio e buon appetito o meglio, dobrou chuť.

Foto: Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: