Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag migliori castelli loira

I castelli della Loira: Amboise

pubblicato da Nemo

il castello di Amboise nella valle della Loira

La presenza di Leonardo Da Vinci, che qui visse per 3 anni e morì, rende incontestabilmente Amboise la città più italiana della Valle della Loira e il suo castello una meta turistica di rilievo anche per gli italiani.

Tra i castelli della Loira, quello di Amboise vanta una serie di vicende piuttosto movimentate. Qui, nel 1498, il re Carlo VIII mori dopo aver sbattuto la testa contro un architrave di pietra. La struttura fu demolita e ricostruita svariate volte mentre durante la Rivoluzione divenne caserma e fabbrica di bottoni. Nel 1821 Luigi Filippo liberò le mura da tutte le case e le baracche che vi erano cresciute intorno ma solo molto più tardi, dal 1974, il maniero è stato sottoposto a veri restauri. I lavori sono andati avanti per decenni e i lavori ai bastioni meridionali sono finiti nel 2011.

Da aprile a giungo il castello è aperto dalle 9 alle 18.30 e fino alle 19 a luglio e agosto. Il biglietto intero costa 10 euro, che diventano 14.7 per i Retroscena della Storia: questa formula comprende anche l’accesso libero agli appartamenti reali e alla cappella ma è utilizzabile solo venerdì, sabato e domenica alle 17 (1 aprile - 30 giugno) e tutti i giorni alle 17 in estate (1° luglio - 31 agosto). I visitatori potranno accedere ai sotterranei e alle torri della fortezza medievale situata sotto l’Appartamento Reale di epoca rinascimentale. Penetreranno così ai piedi delle mura nella Torre Garçonnet, costruita nel XV secolo per ordine di Luigi XI, e raggiungeranno poi la Sala dei Gigli, un tempo refettorio delle guardie. Da là, percorreranno il cammino di ronda che costeggia le sale dei depositi lapidari e che li condurrà nei fossati dell’antico maschio. I visitatori penetreranno infine nel dedalo dei sotterranei fino al cuore della Torre dei Minimi.

Foto | sybarite48

il castello di Amboise nella valle della Loira il castello di Amboise nella valle della Loira il castello di Amboise nella valle della Loira

....
condividi 0 Commenti

I castelli della Loira: Chaumont

pubblicato da Nemo

Il castello di Chaumont nella valle della Loira

Di tutti i castelli si dice sempre che sono inespugnabili, possenti e che le loro mura hanno respinto ogni sorta di attacco. In questo caso, nel caso del Castello di Chaumont, non potremo farlo, dato che questa fortezza è stata più volte brutalizzata e distrutta, nell’ambito delle eterne dispute tra nobili e re, tra famiglie guerriere e corte di Francia.

Nella Valle della Loira, sulla riva sinistra del fiume, si erge oggi il maniero voluto, nel XV secolo, dalla famiglia d’Amboise. Proprio per punire la ribellione di un d’Amboise Luigi XI fece bruciare tutto nel 1455. Paradossalmente Chaumont è invece passato indenne dalla Rivoluzione, grazie ai festival popolari che vi si tenevano: tra quelle mura vennero ospitati anche Benjamin Franklin e Jean Jacques Rousseau.

Ogni anno, da aprile a ottobre, nel parco del castello si svolge il Festival internazionale dei giardini: l’edizione 2012 si intitola (più o meno) Delizie dei giardini, giardini dei deliri.

Arazzi, mobili antichi, armi e camini maestosi adornano le sale della residenza, che in estate può essere visitata dalle 10 alle 18. Il biglietto cumulativo per castello, scuderie e festival costa 15.5 euro.

Foto | Sybarite48

Il castello di Chaumont nella valle della Loira Il castello di Chaumont nella valle della Loira Il castello di Chaumont nella valle della Loira

....
condividi 0 Commenti

I castelli della Loira: Blois

pubblicato da Nemo

Francia: il castello di blois, nella valle della loira

Gli appartamenti reali, riccamente arredati e ornati di magnifici decori, hanno accolto 7 re e 10 regine di Francia (e uno stuolo di amanti e concubine). Le sue ali rappresentano una rassegna dell’architettura francese dal Medioevo al XVII secolo. Dai suoi giardini si gode una vista eccellente del fiume Loira. Per tutti questi motivi il Castello di Blois si presenta come una tappa da non tralasciare nella visita della Valle della Loira e dei castelli più belli di Francia.

Un tour che potete anche organizzare, se siete un poco allenati, in sella ad una bicicletta: ci sono infatti circa 300 chilometri di percorsi ciclo pedonali, strade secondarie e di campagna appositamente segnalate ed indicate per consentire il giro dei castelli in bicicletta.

Situato a meno di 200 chilometri da Parigi, Blois è facilmente accessibile sia dall’autostrada che dalla rete ferroviaria. Da aprile a giugno il Castello è aperto dalle 9 alle 18.30 mentre in luglio e agosto l’orario è prolungato fino alle 19. Dal 7 aprile al 23 settembre, tutte le sere si svolge lo spettacolo di suoni e luci, con le facciate della residenza nobiliare che diventano lo sfondo per proiezioni artistiche e diapositive storiche.

Il biglietto intero costa 9,50 euro, per la visita insolita ne servono 12. Se poi volete visitare anche la misteriosa Casa della magia vi conviene prendere il biglietto cumulativo da 14,50 euro.

Leggi gli altri post sui castelli della Loira.

Francia: il castello di blois, nella valle della loira Francia: il castello di blois, nella valle della loira Francia: il castello di blois, nella valle della loira

....
condividi 0 Commenti

I castelli della Loira: Chenonceau

pubblicato da Nemo

I castelli della Loira: Chenonceau

Continuiamo a vagare per fortezze e manieri e, dopo la sosta a Chambord, procediamo verso un’altra meravigliosa tappa dei castelli della Loira. Eccoci dunque a Chenonceau, particolarissimo castello-ponte ad est della città di Tours.

Tra i tanti sorprendenti castelli della Loira questo ha davvero qualcosa in più, dato che è stato costruito sopra un fiume e i suoi grandi saloni poggiano su arcate di pietra immerse nell’acqua. Sfruttando questa particolare conformazione al piano terra è stato realizzato un salone delle feste fastoso e immenso, con enormi vetrate che guardano al fiume e ai boschi. Non manca naturalmente, all’ingresso del castello, un giardino all’italiana, sorvegliato da una torre tonda isolata dal resto dell’edificio. Poco distanti dalla torre ci sono anche gli edifici, recentemente restaurati, che riproducono una fattoria del XVI secolo.

Tra i molti giardini che circondano il castello, tutti visitabili, spicca quello interamente dedicato ai fiori e alle rose da taglio, che servono per decorare l’interno dell’edificio.

I giardini del castello possono essere visitati anche di notte, in occasione delle aperture speciali fissate per tutti i fine settimana di giugno e per tutte le sere di luglio e agosto. Lo spettacolo inizia alle 21 e 30 e il biglietto costa 5 euro. In estate il castello è aperto dalle 9 alle 20 e il biglietto intero costa 11 euro a persona.

I castelli della Loira: Chenonceau I castelli della Loira: Chenonceau I castelli della Loira: Chenonceau I castelli della Loira: Chenonceau

....
condividi 0 Commenti

I castelli della Loira: Chambord

pubblicato da Nemo

Il maestoso castello di chambord nella valle della loira

La Valle del fiume Loira, nel nord della Francia, è famosa per l’autentico giacimento di castelli e manieri di cui dispone. Spesso si tratta di edifici raffinati e lussuosi, che vennero costruiti o restaurati per accogliere feste e famiglie nobili in vacanza, dato che le esigenze militari richiedevano ormai altro genere di strutture fortificate.

Uno dei castelli più noti e più ammirati dai turisti di tutto il mondo è quello di Chambord, che si trova tra Tours e Orléans. I numeri del castello, oltre alla gallery, sono sufficienti per capire che si tratta di una grandiosa rappresentazione architettonica, il maniero più grande di tutta la Valle della Loira: una facciata di 128 metri, 365 camini, 440 stanze, 83 scalinate e 5500 ettari di parco. Un grosso nucleo centrale è contornato da 4 torri rotonde che servivano ad esprimere la grandezza della monarchia francese.

Un grande canale costeggia il castello, da cui parte un viale lunghissimo che conduce nell’immenso parco, che può essere visitato a piedi o in bicicletta. All’interno invece, oltre agli arredi, agli arazzi e alla ricca dotazione del castello, spicca la scala a doppia elica, una scalinata in pietra unica al mondo che, si dice, servisse al re per poter salire e scendere senza dover incontrare la moglie.

Se volete ammirare il castello di Chambord nella sua veste migliore, non perdete la Nuit Insolite: venerdì 18 e sabato 19 maggio 2012 ci saranno musica, balli, luci e suoni nel classico stile son et lumiere francese.

La visita. Le stanze aperte al pubblico sono 90 e non c’è un percorso preciso: i visitatori possono girarsele come meglio credono. Naturalmente volendo si può seguire la visita guidata, per apprezzare meglio ogni angolo del maniero (5 euro a persona). E se siete davvero curiosi con altri 2 euro potete assicurarvi la visita speciale, quella che vi porta anche nelle stanze solitamente chiuse e nei passaggi secondari. L’ingresso costa 9,5 euro a persona e il parcheggio si paga (3 euro per auto e moto). Il castello è aperto dalle 10 alle 17 fino al 31 marzo mentre in estate l’orario è 9/18.

Foto | Joe, Diogene

Il maestoso castello di chambord nella valle della loira Il maestoso castello di chambord nella valle della loira Il maestoso castello di chambord nella valle della loira Il maestoso castello di chambord nella valle della loira

....
condividi 1 Commenti