Praga con Chatwin: la città vista dall'isola (e dai bastioni)

prosciutto praghese Praga 'on the road'? Piacerebbe a Bruce Chatwin, e anche a voi, se vi siete rispecchiati nel suo profilo, facendo il nostro test. Nonostante sia una cittadina antica, piena di palazzi d'epoca e strette vie, è possibile vivere questa metropoli con uno spirito avventuroso, alla ricerca di prospettive inedite sui suoi panorami e le sue ricchezze urbanistiche e paesaggistiche.

In città, io ho girato a piedi e in metro: i biglietti costano circa un euro (26 corone, giornaliero 100, un euro circa 21 corone, attualmente). Fra parentesi, la metro è bellissima, davvero di design, come potete vedere dalla photogallery: ogni fermata è identificata da uno stile diverso.

Nel vostro cammino all'aperto, invece, fate come me: lasciate vagare lo sguardo al di sopra della testa della gente. Scoprirete miriadi di statue a reggere frontoni, sovrastare portoni, addossate ai muri, come potete vedere dalla photogallery. Ovunque ci sono volti che vi scrutano dall'alto in basso, sguardi pronti a cogliere il vostro. Basta alzare gli occhi e vi scoprirete quasi 'osservati'.

La metro di Praga Stature che gi guardano La vista da Vysehrad Vista da Petrin

Se avete voglia di rilassarvi nella natura e cogliere 'al colpo d'occhio' la città, e soprattutto se siete camminatori instancabili, il mio consiglio è di salire con la funicolare alla collina di Petrin. Si gode una vista bellissima e il biglietto è lo stesso di quello del bus.

Ideale per un picnic o per una pausa, data l'abbondanza di panchine, i giardini di Vysehrad, dai cui bastioni si gode una vista spettacolare sulla metropoli. Anche qui, il percorso è lungo, ma ne vale davvero la pena. Magari per un bel pic nic, nelle giornate di sole.

Infine, a un passo dalla città, ma lontana dal caos, l'isola di Kampa ha un'atmosfera unica. Immersa nel verde, sul lungofiume, è il luogo ideale per una passeggiata serale, e per guardare la città da una prospettiva riservata.

Capitolo cibo: se come me avete un budget limitato e non amate mangiare in posti turistici a buon prezzo, vi consiglio una scelta un po' estrema ma di qualità (e soprattutto a buon mercato). Ovvero sfamarvi con lo street food praghese. Non rimarrete delusi.

A partire dalle salsicce rossastre, leggermente piccanti, servite come hot dog in baguette morbidissime dai venditori ambulanti. Buonissimo anche il tipico prosciutto praghese, ottenuto lasciando spalle di prosciutto ad affumicare, come fosse porchetta. E' servito con mostarda (dal sapore simile alla senape) o ketchup.

Per una merenda veloce, infine, immancabili i Trdlo, ovvero una sorta di 'ciambelle' fatte arrostire sul fuoco avvolgendo della pasta di pane dolce attorno a una specie di matterelli di ferro. Sopra, zucchero granulato. Si mangiano caldissime.

Foto | Sara Regimenti

Il dolce Trdlo Ristorante di pesce all'isola di Kampa Prosciutto praghese

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO