Rimini. Presentato il manifesto dell'estate 2010

Molte città, specilmente all'estero, decidono, soprattutto in occasione di grandi festività, di realizzare un cartello o un'immagine che, anno dopo anno, contribuisca a fissare nella mente dei propri cittadini, o dei visitatori, lo spirito di quell'evento.

In Italia non sono molte le città che scelgono di agire in tal modo. Tra queste c'è sicuramente Rimini. La capitale romagnola del turismo, infatti, ormai già da parecchi anni, ogni estate sceglie un artista differente per realizzare l'immagine che la accompagnerà per tutta la stagione estiva, attraverso i manifesti, le cartoline, la pubblicità e i materiali di informazioni turistica. Quest'anno, per la prima volta, è una donna, Francesca Ghermandi, riconosciuta come una delle più autorevoli presenze femminili nel campo dell’illustrazione e del fumetto d’autore italiano, ad essere stata scelta dall’Amministrazione Comunale per dare corpo all’immagine dell’estate 2010. Innovando gli schemi di rappresentazione classici, la Ghirmandi inventa uno spazio nuovo di libertà, fantasia e ironia, facendo indossare, ad una disincantata sirena con il volto di conchiglia, un paio di occhiali a 3D.

Con questa opera, a pennarello e grafite, alla "vecchia maniera" senza l'uso del computer, l'artista entra ufficialmente a far parte della galleria di grandi personaggi che - dal 2000 ad oggi - hanno rappresentato Rimini dando ideale proseguimento alla celebre tradizione che, dagli anni Venti del XX secolo, ha consentito di annoverare tra i creatori di immagini balneari legatea Rimini artisti quali Marcello Dudovich, Adolfo Busi, Alberto Bianchi, Ugo Nespolo, Milton Glaser e René Gruau.

  • shares
  • Mail