Resa. Come risparmiare, alloggiando nei residence universitari, in Spagna



Volete andare in vacanza in Spagna e cercate un alloggio economico, ben curato e che vi consenta una discreta libertà d'azione. La settimana scorsa ho scoperto, per puro caso, quello che potrebbe fare per voi.

Essendomi dovuto recare a Barcellona in occasione del Mobile World Congress, non è stato facile trovare una sistemazione, vista l'enorme affluenza che tale tipologia di evento attira tutti gli anni nella capitale catalana. E' stato così che mi sono imbattuto in RESA. Di che si tratta? Presto detto. RESA è una catena che gestisce studentati universitari in molte città di Spagna. Studentati che quasi sempre sono disponibili, per brevi periodi, ad ospitare anche turisti che non siano studenti. Presenti per ora in circa una ventina di città iberiche (tra cui, ovviamente, Barcellona, ma anche Madrid, Siviglia, Valencia, Bilbao, Girona, Granada , ecc.), gli studentati sono perfetti per chi non vuole spendere nè troppo, né accontentarsi di un semplice ostello.

Ogni camera è infatti provvista di bagno, scrivania (ricordate sempre che si tratta di studentati), tavolo, stoviglie, forno a microonde, connessione internet gratuita via cavo ethernet, televisore con discreto bouquet di canali in digitale terrestre e telefono. Pensate sia finita qui? Vi sbagliate dal momento che, incluso nel prezzo, è compresa anche la colazione, nella forma di un cestino con latte, succo di frutta, yoghurt, dolce, e pane e marmellate varie, rifornito ogni giorno, e l'accesso agli spazi comuni, quali la sala informatica, la palestra, e la sala lettura con i quotidiani e riviste. Io mi ci sono trovato davvero bene. Date un'occhiata alla gallery. Il rapporto prezzo/qualità è davvero ottimo.


  • shares
  • Mail