Cala Moresca, un angolo di Sardegna, sulla costa della Toscana

L'Argentario, a soli 150 chilometri da Roma, offre scenari degni della Sardegna, come questo tratto di costa, Cala Moresca, senza l'aggravio (pesante) del traghetto.

cala moresca argentario

Peccato che non sia più un segreto per nessuno, tant'è che l'Argentario, ma tutta la costa limitrofa, commercialmente chiamata Costa d'Argento, d'estate, ma soprattutto ad agosto, si riempie di turisti, spesso in cerca di mondanità estiva.

Cala Moresca prende il nome della torre (ormai un rudere) posta a guardia della costa, dove frequenti erano le scorrerie dei pirati saraceni; i Mori appunto. Un piccolo e solitario avamposto dello stato spagnolo dei Presidi, che ha lasciato ben altre imponenti e meglio consevate fortificazione a Porto Ercole e Porto Santo Stefano.

Chi può ci arriva in barca o in gommone, tutti gli altri con l'auto, scendendo poi a piedi nella Cala. Tra Cala Gande e Cala del Gesso, sulla strada panoramica dell'Argentario, pochi chilometri dopo Porto Santo Stefano.

Vedi anche la spiaggia libera della Feniglia, dove si può anche passeggiare in bicicletta tra daini e caprioli, e la fortezza di Porto Ercole.
Foto Ovi Gherman

  • shares
  • Mail