Viaggi insoliti: i Balcani in treno


In vista delle prossime vacanze, primaverili o estive che siano, potrebbe tornare utile l'itinerario suggerito da Lonely Planet per un viaggio in treno alla scoperta dei Balcani, tra le città di Fiume, Zagabria, Spalato, Mostar, Sarajevo, Novi Sad, Belgrado, Podgorica e Bar. Un lungo percorso sui binari che attraversa gli Stati una volta uniti nella Repubblica di Jugoslavia: Croazia, Serbia, Bosnia e Montenegro.

Un'esperienza sicuramente interessante, che vanta mete curiose e affascinanti. Come il treno a vapore a scartamento ridotto Šargan 8, che parte da Mokra Gora, in Serbia: ogni volta che si sbuca da una delle 22 gallerie il panorama sembra essersi capovolto e il villaggio di Drvengrad compare ora a sinistra ora a destra del convoglio. Per non parlare dei ponti di Mostar e Visegrad, del treno Romantika che raggiunge l'austro-ungarica Sremski-Karlovci, del Palazzo di Diocleziano a Spalato, dei piccoli borghi costieri del Montenegro.

Una nuova esperienza a ogni stazione, un salto indietro nel tempo, un antidoto alla frenesia e alla noia. Un viaggio in treno da Fiume a Podgorica significa tutto questo, ma non solo.

Foto | walf gang

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 12 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO