Cosa vedere a Riccione: in mostra le opere di Antonio Ligabue

Non solo mare sulla Riviera Romagnola. Per tutto il periodo estivo, a Riccione sarà possibile visitare la mostra Ligabue - "Toni" e la sua arte nel racconto di Cesare Zavattini.

La mostra sarà aperta ai visitatori fino al 6 ottobre presso la Galleria d'arte moderna Villa Franceschi e Villa Mussolini. Sul sito Riccione per la cultura si legge:

E' Cesare Zavattini l'illustre "Cicerone" della mostra che Riccione dedica alla figura e all'opera di Antonio Ligabue (1899 - 1965).
A Zavattini, regista, sceneggiatore, scrittore, giornalista, nonché disegnatore e pittore, si deve, già negli anni '50, il primo vero 'approccio' all'arte dei 'candidi' da parte della cultura figurativa ufficiale. Memorabile è la sua monografia Ligabue, un testo poetico, edito da Franco Maria Ricci nel 1968. Non mancano poi le 'prove' di un interesse di Zavattini verso Ligabue anche sul piano cinematografico, come è testimoniato in mostra da importanti repertori inediti provenienti dalla ricca documentazione donata di recente dal figlio di Zavattini, Arturo, alla Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia.

Il percorso espositivo inizia a Villa Franceschi. Circa ottanta sono le opere di Antonio Ligabue, tra dipinti, disegni e sculture, che ripercorrono le tappe fondamentali della sua vita. La mostra sarà aperta tutti i giorni dal martedì alla domenica, fino al 31 agosto dalle ore 10 alle 15 e dalle 20 alle 23:30. Dal 1° settembre dalle ore 10 alle ore 19. Ingresso 8 euro, ridotto 6.

Fra le attività collaterali previste fino al 31 agosto tutti i giovedì e i sabati alle ore 20:45 la visita guidata gratuita su prenotazione, che da settembre si svolgerà la domenica alle ore 17. Qui maggiori dettagli sulla mostra.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 56 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO