Estate & Sondaggi: per Coldiretti nel 2013 si andrà - quasi - tutti in campeggio

I sondaggi e le previsioni estive sulle mete e le modalità di viaggio degli italiani sono una delle piaghe bibliche che dobbiamo sopportare ogni anno.

L'ultima in ordine di tempo ci viene regalata da Coldiretti che, basandosi sulle analisi di Ipr Marketing, annuncia che 3,5 milioni di italiani passeranno le ferie dormendo in tende canadesi, camper e roulotte, riportando le statistiche ai livelli degli anni '70. I giovani andranno in tenda, i meno giovani e i giovani più pretenziosi useranno camper e roulotte, ovviamente si faranno picnic in spiaggia, una grande percentuale di vacanzieri non andrà fuori a cena e alcuni, sempre per tornare ai meravigliosi anni '70, si ciberà di carne in scatola.

Leggendo queste analisi catastrofiche sviluppo numerosi dubbi sulla veridicità di queste previsioni e della risposte che vengono date ai sondaggi. E rileggere i vecchi articoli non aiuta certo a credere di più a certe indagini. Nel luglio dello scorso anno infatti proprio Coldiretti scriveva:

Come negli anni ’70, con la crisi, un italiano su dieci sceglie di andare in vacanza in tenda, roulotte o camper per conciliare le esigenze di indipendenza e di flessibilità con quelle del risparmio. E’ quanto emerge da una indagine Coldiretti/Swg sulle “vacanze degli italiani nel tempo della crisi” che evidenza un ritorno al passato con il boom del turismo all’aria aperta.

Altra cosa singolare è che invece, secondo un sondaggio di Confesercenti-Swg ci saranno cinque milioni di vacanzieri in meno nell'estate 2013 rispetto alla precedente. Ma soprattutto, questi pochi coraggiosi sfideranno la crisi alloggiando in alberghi e pensioni (34%), case in affitto e bed & breakfast, "mentre segnano il passo l’agriturismo ed i campeggi (2%)".

E tu, andai in campeggio? Partecipa al nostro sondaggio su Facebook.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO