Finiti i restauri, nuova vita per il Passage Choiseul di Parigi

Parigi, ormai i lettori di Travelblog lo sanno bene, non è solo Arco di Trionfo, Torre Eiffel, Louvre e Defénse.

Ci sono scorci, quartieri, giardini piccoli tesori da scoprire camminando molto e dando sfogo alla propria curiosità di viaggiatori. Uno di questi posti da intenditori è il passage Choiseul, un corridoio che attraversa vari palazzi e che rappresenta un tratto simbolico molto parigino. Il Choiseul, che unisce rue des Petits Champs et la rue Saint-Augustin, da ieri è tornato a risplendere, dopo un anno di lavori che hanno riportato alla luce i colori delle balaustre e la lucentezza dei vetri. Sotto il lungo lucernario si aprono librerie, cartolerie, mostre, esposizioni, negozi, botteghe artigiane e ristoranti.

Parigi conta oggi circa 30 dei 150 passaggi coperti che furono recensiti alla fine del XIX secolo. Venti di questi sono classificati come monumenti storici. Al Passage Choiseul, costruito nel 1825 come prosecuzione ideale della rue Choiseul, si accede (dalle 8 alle 20) dal 40 di rue des Petits Champs e dal 23 di rue Saint-Augustin, poco distante dall'Avenue dell'Operà e dalla fermata della metro (7 e 14) Pyramides.

Foto | Mairie de Paris - Lola Ertel

  • shares
  • +1
  • Mail