Nel 2009 aumentano le vacanze rovinate ai turisti italiani

viaggi 2009
Sono aumentati del 5% rispetto all'anno precedente i casi segnalati di vacanze rovinate, è il dato riferito da Telefono Blu ( una organizzazione a tutela dei turisti, costituita in associazione senza scopo di lucro nel 1989) che, durante il periodo che va dal 1 giugno al 22 agosto, ha ricevuto (via web o telefono) 23.000 segnalazioni di disservizi che hanno interessato complessivamente 125.000 persone.

Secondo quanto riportato dall'associazione no profit, il primo grande gruppo di segnalazioni, che coinvolge oltre 33.000 persone (il 26 % delle segnalazioni), tratta di problemi e disagi causati da tour operator low cost che hanno lasciato letteralmente a casa migliaia e migliaia di italiani. A naso direi che dentro ci sono anche i viaggiatori incappati nei casi di MyAir e Todomondo. Seguono i recessi e le disdette presentate dai viaggiatori a causa di situazioni sanitarie particolari, in primo luogo l'influenza suina (potete verificare sul sito ViaggiareSicuri l'evolversi della situazione), e drammatiche in giro per il mondo (come è accaduto per l'Honduras a seguito del golpe di quest'estate), con il 20% dei casi.

Telefono Blu approfitta dell'occasione per informare su come tutelarsi ed ottenere il rimborso di quanto pagato: ''Se avete acquistato il pacchetto avete 10 giorni dal vostro rientro per la contestazione del viaggio. L'importante e' inviare una raccomandata al più presto all'agenzia in cui e' avvenuto l'acquisto, e per conoscenza al tour operator o altri soggetti interessati. Dovete poi conservare testimonianze, filmati, foto e quant'altro testimoni direttamente il disagio e il danno subito."

Fonte | Tuttoconsumatori.
Foto | © Ahmed Amir.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: