Andar a pesca di Piranha nel Po

Pirana

I piranha sono un gruppo di pesci carnivori d'acqua dolce che vivono in fiumi e lagune del Sudamerica. Normalmente lunghi dai 15 ai 25 cm, anche se sono stati scoperti esemplari che raggiungevano i 40 cm di lunghezza, sono celebri per i loro denti affilati, capaci di tranciare un amo, e un appetito vorace per la carne. I piranha si trovano di norma nel Rio delle Amazzoni e nei fiumi della Guyana e del Paraguay. Tuttavia sono diffusi anche in tutti i sistemi lacustri dal bacino amazzonico, dell'Orinoco e del Rio della Plata. Wikipedia.

Quindi per osservare questo temibile pesce l'alternativa dovrebbe essere quella di viaggiare in Sud America o di visitare un acquario; normalmente. Capita poi che qualcuno, Mauro Bonazzi, un tipo tranquillo in quel di Guastalla (in Emilia Romagna mica in Brasile) durante un'afosa giornata agostana decida di andare a pescare sul Po (mica il Rio delle Amazzoni o l'Orinoco), e tiri su un Piranha. Fortuna ha voluto poi che Mauro non fosse un pescatore della domenica ma uno di quelli esperti, ed abbia immediatamente capito che alla sua lenza aveva abboccato qualcosa di veramente strano.

La Gazzetta di Parma, la prima ad aver diffuso la notizia e la foto della straordinaria pesca (che fa il paio con quella della Lucioperca che imperversava sul lago Maggiore), riporta che il piranha è stato pescato nel tratto tra Torricella di Sissa e Torricella del Pizzo, e che forse non si tratta di un caso solitario, visto che nel reggiano sarebbero stati avvistati altri piranha.

Fotografia da Wikimedia Commons.

  • shares
  • +1
  • Mail