Ryan Air riduce la sua presenza "nell'incompetente" aeroporto di Lamezia Terme

Aeroporto di Lamezia Terme

Rimango sempre stupita dai comunicati della Ryan Air, come quelli rilasciati in relazione alla situazione dell'aeroporto di Roma Ciampino, per esempio. Sono comunicati così irrituali, così diretti, che ci si stupisce vengano pubblicati in un ambiente, quello del business, dove certe contese di solito sono regolate tra "mura amiche", senza che niente trapeli all'esterno, se non a cose fatte.

Questa volta la Ryan Air ce l'ha con l'aeroporto di Lamezia Terme, e annuncia che la Ryan "riduce la sua presenza nell'incompetente aeroporto di Lamezia per il prossimo inverno". Una bella botta per la società di gestione dell'aeroporto calabrese; non c'è che dire!

E, stando al comunicato della Ryan, i motivi che hanno portato a questa decisione sono dovuti "all'incapacità (di chi gestisce l'aeroporto) nel migliorare la scarsa performance che ci ha obbligato a ridurre in modo significativo il nostro operativo per quest’inverno." In pratica, se le cose non funzionano a Lamezia, la responsabilità non è di Ryan Air, ma della Sacal, società che gestisce lo scalo calabrese. Se poi cercate qualche reazione sul sito ufficiale dell'aeroporto, trovate solo l'annuncio, Riparte il volo Ryanair Lamezia/Londra, del 4 novembre 2008.

Foto di Mike su WikemdiaCommons.

  • shares
  • +1
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: