Il Mare Nostrum Aquarium, l'acquario virtuale dell'EUR a Roma


Continuano all'EUR a Roma i lavori per la costruzione del Mare Nostrum Aquarium. 14.000 metri quadrati fuori terra ed oltre 7.000 metri quadrati interrati che ospiteranno questo particolare acquario, dove tra le enormi vasche nuoteranno "pesci virtuali", accompagnati da animali malati bisognosi di cure. Insomma una struttura all'insegna del virtuale, dove più che vedere, si potrà imparare sulla storia e sullo stato del nostro mar Mediterraneo.

La struttura è progettata interamente sotto la massa d'acqua del lago come una passeggiata sul fondo marino. Si avvarrà, per le scene riproducenti la vita viva del Mediterraneo, di tecnologie idrauliche (cascate d'acqua), meccaniche (moto ondoso), audio (rumori del mare), olfattive (odori del mare), d'illuminazione (alba-tramonto, notte-giorno), audiovisive, robot interattivi, tecnologie virtuali, schermi giganti in 3D. Saranno tutti effetti spettacolari reali della vita passata e presente del Mediterraneo, capaci di entusiasmare grandi e piccoli con la riproduzione scientifica reale dei fenomeni naturali. skyscrapercity.

Però siamo in Italia, per cui il progetto ha già creato due opposte fazioni, pro e contro l'acquario. I pro sostengono l'opera come necessaria per rinnovare l'immagine dell'EUR e di Roma, e per dare ossigeno all'economia ed occupazione della capitale, mentre i critici, oltre a dubitare della capacità attrattiva del progetto, lamentano la modifica della sistemazione urbanistica del laghetto, una delle poche opere realmente godute da tutti i romani.

Una sola speranza accomuna tutti; che alla fine non si riveli l'italica cattedrale nel deserto.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: