Nuove misure della British Airways e della Virgin contro la febbre suina



Il virus della "Febbre Suina" continua a colpire duramente la Gran Bretagna, di gran lunga il paese europeo più colpito da questo nuovo tipo di influenza causata dal virus A/H1N1 con i suoi 29 decessi e 55.000 nuovi contagi nelle ultime ore, tanto che ormai sono all'ordine del giorno le misure di contenimento di quella che si teme sia la prima pandemia del nuovo millennio.

La British Airways e la Virgin Atlantic hanno dato disposizione ai proprio dipendenti di segnalare alle autorità mediche presenti in aeroporto i viaggiatori che presentano i sintomi dell'influenza per i controlli del caso che, se confermati dai medici, si vedranno impedito l'imbarco sui voli delle due compagnie. Non è un caso che la velocità con cui si è propagata l'influenza sia dovuta anche al moderno sistema di trasporto aereo.

L'Italia fino ad ora non è stata colpita così duramente, ma anche da noi i casi sono in aumento; l'ultima notizia di 50 ragazzi italiani colpiti dall'influenza mentre erano in vacanza studio in Gran Bretagna, è solo l'ultima conferma di una situazione a cui il governo si sta preparando a dare una risposta complessiva. Per tener sotto controllo l'evolversi della situazione, vi segnalo la pagina web dedicata all'influenza sul sito Viaggiare Sicuri e su quello del Ministero del Lavoro, delle Politiche Sociali e della Salute.

Foto | ricoeurian.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: