La Storia e le fotografie dell'Opera House di Sidney


L'Opera House è il simbolo, l'icona di Sidney e forse di tutta l'Australia. Anche chi non ama, o non sa niente della lirica, vuole visitare quest'edificio famosa in tutto il mondo. Eppure la sua storia non è stata delle più semplici. Fortemente voluta da Goossens, il direttore del più importante conservatorio di Sidney, il suo disegno (almeno quello iniziale) è il frutto di un concorso internazionale indetto nel 1955, fu vinto da un architetto danese, Jørn Utzon, il quale poi si trasferì in Australia per seguire i lavori.

I lavori di costruzione durarono oltre 10 anni, dal 1959 al 1973, segnate da vicende e traversie, di natura finanziaria, tecnica, e "umana" (un grande gruppo di lavoro reso difficile da gestire a cause di forti personalismi forti), che portarono al licenziamento di Utzon. Quando l'Opera fu inaugurata, il 20 Ottobre 1973, alla presenza della regina Elisabetta II, Utzon non fu invitato (per la cronaca fu eseguita la nona di Beethoven). Solo nel 1999 vi fu la definitiva riconciliazione tra l'Opera e Utzon, cui furono commissionati lavori di ammodernamento dell'opera.

Situato nella baia di Sydney, dotato di un parco di divertimenti a sud e di un grande parcheggio per le autovetture accessibile da Macquarie Street, ben collegato e vicino all'enorme Sydney Harbour Bridge, l'edificio ed i suoi dintorni rappresentano spesso una meta per i turisti che - per la maggior parte senza interesse alcuno per l'opera - affollano l'edificio semplicemente per visitarne la struttura. Wikipedia.

Centro culturale e turistico attivissimo (non perdetevi queste belle fotografie), dal 2007 è entrata nella lista dell'UNESCO, e per merito di Nemo, nell'immaginario dei bambini, grandi e piccoli.

Foto di sachman75 | Str1ke | Vermin Inc | Kounelli | Michael McDonough | Light Knight | slinky2000 | Stefano Liboni | The Eternity | The Waterboy | Kryst0f | nielsvk.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: