Le città fantasma: Craco in Basilicata

Le città fantasma: Craco in Basilicata

Ghost Town, Città fantasma, non sono un'esclusiva dei western, ma ne esistono diverse in giro per il mondo, come Pripyat in Ucraina, Yashima in Giappone, o Craco in Basilicata.


A causa di una frana di vaste proporzioni, nel 1963 Craco fu evacuata e l'abitato trasferito a valle, in località Craco Peschiera. Allora il centro contava oltre 2000 abitanti. La frana che ha obbligato la popolazione ad abbondare le proprie case sembra essere stata provocata da lavori di infrastrutturazione, fogne e reti idriche, a servizio dell'abitato. Ad onta di questo esodo forzato, Craco è rimasta intatta, trasformandosi in una specie di paese fantasma, caso raro se non unico nel suo genere. È possibile percorrerne le strade, affacciarsi all'interno delle case lasciate tal quali, sia le povere della civiltà contadina e pastorale sia quelle più ricche, gentilizie e patrizie. Wikipedia.

Chi ha visto il film di Gibson, The Passion, poi sa che alcune scene sono state girate tra questi vicoli deserti. Chi visita Craco di solito arriva fino alla torre del Castello, magari entrando in qualche casa e palazzo abbandonati, per poi scendere alla chiesa Parrocchiale di San Nicola, dove si può godere di un panorama mozzafiato.

Foto | kirtaph | luigi.cannella.
Le città fantasma: Craco in BasilicataLe città fantasma: Craco in BasilicataLe città fantasma: Craco in BasilicataLe città fantasma: Craco in Basilicata

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: