Surfing Brazil a Rjo de Janeiro, ovvero gli spot per i surfisti a Rjo

Surf a Rjo

Tutti sanno che il surf è nato alle Hawaii e che da qui ha preso piede prima in California poi nel resto degli States. E molto probabilmente sarà stato statunitense il primo a surfare sulle onde carioca, ma da allora di tempo ne è passato parecchio, e il surf è oggi vissuto attivamente anche dai brasiliani che hanno a disposizione migliaia di chilometri di coste da sfruttare per questo sport, anche a Rjo e nelle sue vicinanze.

E' così vero che per i prossimi mesi sulle coste brasiliane spiccano l’ASP World Tour - principale campionato mondiale professionistico di surf – Maschile (dal 27 giugno al 5 luglio a Santa Catarina) e Femminile (a Barra da Tijuca / Macumba Rio de Janeiro, in data da definirsi), o che a TAP ha abolito la tassa per il trasporto della tavola da surf su tutte le tratte operate dalla compagnia.

Vi segnalo la pagina dedicata al surf sul portale del turismo brasiliano, da cui abbiamo tratto la foto di due sportivi a cavallo sulle onde di Rjo; per conoscere gli spot per surfare a Rjo, dovete leggere il seguito del post.

L’Arpoador, che si trova tra il Forte di Copacabana e l’incrocio tra Rua Francisco Otaviano e Avenida Vieira Souto, è famosa per il promontorio di pietra che invade il mare separando la spiaggia di Copacabana e del Diabo, da quelle di Ipanema e Leblon. Dalla cima si può godere di una delle viste più spettacolari sulla Cidade Maravilhosa, con il promontorio Dois Irmãos sullo sfondo. Anche per questa incredibile vista la spiaggia è molto frequentata dagli amanti del surf.

Barra da Tijuca è ampia e vicina al centro abitato, qui si trovano onde forti in alcuni tratti addirittura pericolose, tanto da essere sconsigliata ai bagnanti, ma forse per lo stesso motivo molto amata invece da chi pratica il surf.

La spiaggia di Pepê, ossia quel il tratto della spiaggia di Barra di Tijuca di fronte alla via Noel Nutels è molto frequentata dai giovani. Il nome della spiaggia è stato dato in onore al campione brasiliano di volo libero Pedro Paulo Carneiro Lopes, detto Pepê, morto in un incidente nel 1991.

  • shares
  • Mail