Ryan Air non farà pagare la tassa sui grassi

Ryanair ha confermato oggi che non applicherà la tassa sui “grassi” perché non c’è modo di incassarla senza ritardare le procedure di imbarco, oltre i limiti economicamente convenienti. E per i sovrappeso è stato un bene che esistessero dei motivi che rendesse questa misura anti economica, perchè il sondaggio promosso dalla compagnia low cost irlandese ha visto la partecipazione di oltre 16.000 persone, tutte con delle splendide idee per far pagare loro una tassa sul grasso.

I risultati del sondaggio sono:
1. 46% - Far pagare a kg. per gli uomini che superano i 130 kg e per le donne che superano i 100 kg.
2. 37% - Far pagare un secondo posto se la vita dei passeggeri tocca i due braccioli.
3. 11% - Far pagare ogni punto oltre i 40 punti dell’indice di massa corporea.
4. 6% - Far pagare ogni centimetro in più del 1,20 m. per gli uomini e 1 m per le donne.

Judy, una pensionata inglese che vive in Spagna ed è stata la prima a suggerire che i passeggeri più grassi dovrebbero pagare di più, sarà comunque contenta, visto che le è stato riconosciuto un premio di 1.000 euro.

Foto | seleznyova.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: