Speleoterapia: il futuro è vicino a noi

Da Siberian Light arriva il link per la storia delle mine di sale ucraine del Guardian: il famoso Ukrainian allergologic hospital ha preso di mira gli inglesi, popolo molto asmatico, per curarli con la speleoterapia nelle profondità del braccio 9 nelle mine di sale di Solotvino.

Delirio post socialista, ma nemmeno poi tanto: l'Istituto ha le sue attrezzature e le cure ipogeiche sono solo una delle tante possibili. La zona è ricca di acque termali e la gente ama sguazzare nelle piscine di fango oppure nelle cascate di acqua salata che sgorga dalle mine, vedete qui le foto.

Dopo tutto, l'Est spaventa ma la speleoterapia esiste da secoli e, checchè ne dica il Guardian, si pratica un pò in tutta Europa, Italia compresa: in Sud Tirolo, precisamente al domain Io Respiro (nel centro climatico di benessere nella miniera di Predoi in valle Aurina) esiste a 1.100 metri nel cuore della montagna un luogo di quiete, distensione e rigenerazione.

  • shares
  • Mail